Mirri: «Siamo carichi di entusiasmo. Grazie a tutta la città» - Forza Palermo Calcio Giornale
NUOVO PROPRIETARIO

Mirri: «Siamo carichi di
entusiasmo. Grazie alla città»

Mirri: «Siamo carichi di entusiasmo. Grazie a tutta la città»



Le prime parole di Dario Mirri dopo la conferenza stampa di Leoluca Orlando

 

 

“Il mio primo pensiero, a nome di Hera Hora, va al Sindaco e alla Commissione, che hanno saputo interpretare i sentimenti di un’intera città, sentire le corde della passione e cogliere al contempo l’affidabilità di un impegno reale. Il ringraziamento va a tutta la Città, alla quale ci lega e sempre ci legherà un filo unico e diretto. Sento la responsabilità di una missione, ma ancora prima la gioia del tifoso, perché ho la certezza che dopo tanta sofferenza c’è l’opportunità di scrivere pagine belle e straordinarie. Siamo carichi di entusiasmo, pronti a partire con il piede giusto. I colori rosa nero, come previsto dal bando dell’Amministrazione Comunale, sono già impressi sulle nuove maglie. Il 29 luglio, come richiesto dalla FIGC, depositeremo tutta la documentazione e gli assegni necessari per l’iscrizione della squadra alla Lega Nazionale Dilettanti. Di più, per rispetto dei tempi sanciti dalle norme federali, per il momento non possiamo dire, ma dopo il 31 luglio illustreremo a tutti i tifosi i dettagli del nostro progetto tecnico, societario e sportivo. Le Aquile sono tornate.

Forza Palermo. Sempre”.

Dario mirri






18 commenti

  1. Nino 26 giorni fa

    Nel calcio i buoni propositi contano poco,per vincere ci vogliono i soldoni non i soldini pertanto la serie A la vedranno i miei nipotini! Grazie Orlando.

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 26 giorni fa

    La proprietà Mirri - Di Piazza sarà un esperimento interessante. Quando fra 7 - 11 anni raggiungessero la B la società potrebbe essere acquistata dagli eredi di Zamparini. Nel frattempo auguro alla ParMonVal una rapidissima ascesa alla Serie A con i mezzi finanziari di Ferrero

  3. Benedetto 26 giorni fa

    Il ricorso di gaucci era diverso il Catania non era stato radiato ma era retrocesso in c è fu riammesso in B ma la società era viva il Palermo di arkus è morto non ha più nessuna affiliazione alla figc

  4. Totuccione 26 giorni fa

    riscussi i ru liri....

  5. Maluchiffari 26 giorni fa

    Ha ragione Rubini, per i fanatici dell'anti Zamparini (già adoratori dello stesso) Mirri - come tutti noi abbonati - nella migliore delle ipotesi era un utile idiota e nella peggiore un complice perverso. Ora si torna ad adorare. Fra qualche anno si tornerà a cornutiare.

  6. Giacomo 26 giorni fa

    Non ci vogliono solo soldi credo che ci vuole amore e tanto cuore per i colori rosanero per la città ma sopratutto per noi tifosi il passato ci dice che con investitori palermitani non abbiamo bei ricordi speriamo che stavolta ci regalino gioie e tranquillità forza Palermo e in bocca a lupo ai nuovi vertici societari

  7. Antonio Morana 26 giorni fa

    Io ricordo di una vicenda simile di Gaucci che vincendo al TAR venne riammesso in serie B, altro che solo risarcimento danni...ecco perché credo che questa faccenda sia ben altro che chiusa!!

  8. Benedetto 26 giorni fa

    Risposta ad Antonio morana il titolo sportivo dell' us città di Palermo è ufficialmente morto la federazione italiana giuco calcio ha tolto l'affiliazione quindi non fa più parte dei quadri federale il possibile ricorso al tar di quei cose inutili di arkus non vale nulla e anche se venisse accolto cosa impossibile..... Varrà solamente per un eventuale risarcimento danni....

  9. Rubini 26 giorni fa

    Timeo Danaos et dona ferentes. Non mi fido degli ANTI ( NEMICI del Palermo) e del figliol prodigo. Non mi fido dei FACCIUOLI. Acclamano Mirri che, secondo i loro precedenti COMANDAMENTI, era da considerarsi un indegno, come chi continuava a frequentare il Barbera. Poi uno sprovveduto o peggio un imprenditore per nulla saggio, per aver messo a rischio la propria azienda nel tentativo di salvare una squadra, che DOVEVA morire. Non mi fido di chi ora esulta parlando di rinascita, ma allo stesso tempo inizia già a dubitare sulla scelta del sindaco. Perché 'c'era forse chi c'aveva cchiù picciula'.

  10. Antonio Morana 26 giorni fa

    Faccio sempre la stessa domanda...Ma il titolo sportivo? Fino a ora è sempre dell'U.S. Città di Palermo, se Arkus va TAR (e a quanto pare lo farà) di fatto il titolo è ancora loro, quindi questa società che sta nascendo al momento è come fosse l'Alberto Amedeo u pipiritu (la prima che mi è venuta)

  11. Fabio 26 giorni fa

    Finalmente si riparte penseremo solo al calcio giocato e non sentiremo più parlare di zamparini, de angeli ,Foschi e tuttolomondo.. A mai più!!!

  12. Mau49 27 giorni fa

    Renzo Barbera,il gran signore,degno di essere ricordato il più grande Presidente della nostra storia,Il Presidentissimo,il Vero Gran Primo Tifoso.Ora la nostra speranza è nelle mani del Suo naturale erede di famiglia.Forza Mirri,sarai sicuramente degno di portare in alto il glorioso vessillo RosaNero.Mettiamoci alle spalle i vari impostori e finti tifosi che hanno solo depredato senza vergogna,per loro interessi . Hanno tolto dignità e passione ad un'intera città.Per loro si aprono le porte della Magistratura a cui spetterà il compito della verità e, in caso, pene esemplari.Speriamo

  13. noitifosidelpalermo.jimdo 27 giorni fa

    Mirri e Di Piazza sono seri, hanno passione, e ho letto che hanno pure un badget importante, 200 milioni di euro, quindi adesso tocca a noi tifosi riempire lo stadio e stravincere il campionato, il prossimo anno derby chi catanisi.

  14. Maurizio 27 giorni fa

    In bocca al lupo alla nuova proprietà A questo punto mi auguro di non vedere e sentire più il friulano

  15. Blackmamba 27 giorni fa

    Caro Mirri, non ci conosciamo, e a differenza di qualche ''buontempone'' che non sapendo chi sei ha messo in dubbio la tua serietà, preferendo addirittura la SERIETA' di un Ferrero, o di Arabi inesistenti o del solito colonizzatore che si era fatto avanti. Vorrei ricordare e che SI SAPPIA che Mirri è nipote di RENZO BARBERA, il PRESIDENTISSIMO. Dovrebbe bastare solo questo per garantire l'onestà e la passione con cui il Palermo verrà guidato. Adesso inizia il difficile, io per primo come tutti i Palermitani ci aspettiamo che la D sia solo un fastidioso contrattempo da vincere subito.

  16. noitifosidelpalermo.jimdo 27 giorni fa

    Speriamo bene, forza Palermo sempre

  17. Rosanero 27 giorni fa

    Presidente ora trattenga gli unici 3 big che (onore a loro) ancora non si sono accasati: nestorovski, Rajkovic e Trajkovski. Ripartiamo da loro, come il parma con lucarelli

  18. Rosanero 27 giorni fa

    Caro presidente chieda slittamento della serie d al 15 settembre (come bari e altre lo scorso anno), della coppa Italia di d all'8 settembre e chieda inserimento del palermo nel girone laziale (g) per motivi logistici e per evitare problemi a centinaia di palermitani che resterebbero fuori dagli stadi siciliani senza settore ospiti

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *