VICENDA MIRRI-DI PIAZZA

Hera Hora, rinviata udienza per
sequestro conservativo dei beni

Hera Hora, rinviata udienza per sequestro conservativo dei beni

Il Tribunale di Catania ha rinviato al prossimo 8 novembre l'udienza in merito all'istanza presentata da Tony Di Piazza per il sequestro conservativo di tutti i crediti, beni e partecipazioni di Hera Hora. La richiesta di Di Piazza è consistita in una tutela del credito che vanta nei confronti della società Hera Hora da quando ha esercitato il diritto di recesso, in attesa che il valore di quel credito venga determinato. Nella pratica, l'ex vicepresidente americano è un creditore della società proprietaria del Palermo al 99%.

 

La ragione della giudice Chiara Salomone di rinviare l'udienza è quella di concedere i termini necessari allo studio delle parti. La vicenda Mirri - Di Piazza non sembra destinata a concludersi presto.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *