ESCLUSIVA

Miccichè: «L'anticalcio, una
vergogna. La FIGC intervenga»

Miccichè: «L'anticalcio, una vergogna. La FIGC intervenga»



 

La partita del "Benito Stirpe" ha destato tanti sospetti e, soprattutto, tanta rabbia.

La nostra redazione ha contattato l'ex vice presidente del Palermo Guglielmo Micciché per commentare le vicende di sabato sera e le residue possibilità che i rosanero hanno di raggiungere la Serie A tramite il ricorso che verrà presentato in Federazione:

 

«La squadra verrà disfatta. Si riparte dai giovani e da Tedino»

 

FROSINONE-PALERMO

«Il Palermo sta giocando le sue carte per cercare di non rimanere in Serie B - dice Micciché - ma credo sia una strada piuttosto tortuosa purtroppo. Abbiamo assistito ad una vergogna, ad una partita che si può definire di anticalcio, sia per la partita sul campo sia per quello successo nei momenti finali con i lanci dei palloni in campo: è antisportività nella maniera più assoluta. E' diseducativo anche nei confronti dei tanti giovani che hanno visto questa partita e sono rimasti scioccati, certe cose non succedono neanche negli oratori. Una vergogna. Mi auguro che la Federazione e le leghe intervengano duramente per far sì che questo non avvenga più nel mondo del calcio». 

 

 

«Sanzionate il Frosinone»: i tifosi lanciano la petizione

 

 

SERIE A TRAMITE RICORSO?

«Non lo so, la società ha chiesto la non omologazione della partita, ma la vedo dura. Ci sta provando, magari ci riuscisse, ma non vedo gli estremi per far salire il Palermo in A e far restare il Frosinone in B nonostante tutto quello che è successo».






2 commenti

  1. Pozzallorosanero 18/06/2018

    Bisogna mettere tutte le forze in campo non può passare inosservato quello che è successo a Frosinone, e non bisogna fermarsi e portare avanti una causa giusta. Spero che il rumors non finisca tra qualche giorno ma bisogna essere come tamburi b*****e e farsi sentire, le prove ci sono e anche l'arbitro non può rapportare il contrario. Avanti tutta e Forza Palermo Sempre.Adesso bisogna essere uniti tutti quanti se vogliamo che qualcosa succede.

  2. Claudio P. 18/06/2018

    Tuo fratello è alla figc. Se quello che è successo non risultasse nel referto l arbitro dovrebbe essere espulso dai ranghi federali. Se non viene ripetuta una partita in cui non si è giocato per cinque minuti, in cui sono state impedite azioni di gioco da tesserati della figc, io mi sentirò e ci sentiremo tutti in diritto di concludere nello stesso modo tutte le partite casalinghe. Se o nostri tifosi hanno un minimo di palle sono moralmente autorizzati ad entrare in campo prima della fine, se così risulterà dalla decisione degli organi federali

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *