PROMOZIONE DIRETTA

Verso la A. Come stanno
le concorrenti dei rosa

Verso il secondo posto. Come stanno le concorrenti del Palermo



 

Mancano appena due giornate alla fine di questo campionato di Serie B e, fatta eccezione per la vittoria del campionato da parte dell’Empoli, nessun verdetto è stato ancora emesso.

Dalla salvezza, dove anche l’ultima in classifica può credere ancora di raggiungere almeno i playout, alla promozione che vede ben cinque squadre giocarsi il tutto per tutto per il secondo posto.

 

Palermo, Frosinone, Parma, Venezia e Bari: queste le squadre che possono ancora centrare la Serie A diretta in questi ultimi due turni.

Con l’arrivo di Stellone e il passo falso del Parma sembrano nuovamente prendere quota le chance dei rosanero di conquistare il secondo posto.

La concorrenza però è davvero tanta e agguerrita. In vista della prossima gara di campionato, analizzeremo le singole situazioni di ogni diretta concorrente alla promozione diretta.

 

 

Palermo: reduce da quattro punti nelle ultime due partite, la squadra di Stellone sabato affronterà il Cesena fresco di vittoria nel derby emiliano-romagnolo contro il Parma. Una vittoria fondamentale quella dei bianconeri, ma che non esclude del tutto la voglia di ripetersi. I rosanero, d’altra parte, non possono che puntare alla vittoria dovendo inseguire il Frosinone distante un punto. Una partita che sembrerebbe alla portata del Palermo, alle prese anche sta volta con diversi infortuni: con Nestorovki e Bellusci ancora a parte, a preoccupare è anche il lavoro svolto con i fisioterapisti da parte di Coronado nell’ultima seduta di allenamento; le sue condizioni saranno più chiare nei prossimi giorni.

 

Frosinone: attualmente al secondo posto e a +1 dal Palermo, la squadra di Longo arriva da due successi consecutivi e si prepara ad affrontare la Virtus Entella che cercherà in tutti modi di vincere per abbandonare la zona playout.

Anche per i ciociari la situazione infermeria è parecchio delicata, con cinque giocatori out: Soddimo, Crivello, Maiello, Daniel e Matteo Ciofani. Quest’ultimo si è sottoposto ad esami strumentali il cui esito sarà noto nelle prossime ore. La squadra laziale dovrà obbligatoriamente ottenere dei punti.

 

Venezia: ottimo momento di forma per la squadra di Inzaghi che arriva da cinque vittorie consecutive. In campo sabato allo stadio ‘’Zini’’, i veneti affronteranno la Cremonese che nel posticipo di ieri è riuscito ad ottenere un pareggio contro l’Empoli campione. Certi di un posto nei playoff, i lagunari ora possono puntare anche alla promozione diretta che dista appena 2 punti. 

 

Parma: seconda battuta d’arresto nelle ultime tre partite quella contro il Cesena della squadra di D’Aversa, che adesso si trova al quarto posto a -2 dal Frosinone e a -1 dal Palermo. Rispetto alle avversarie, gli emiliani hanno sicuramente la sfida più ostica dovendo affrontare un Bari che come il Venezia si trova a lottare per la promozione diretta. Novità dall’infermeria gialloblu: torna a completa disposizione del tecnico Alessio Da Cruz che durante l’ultima seduta di allenamento ha lavorato regolarmente con i compagni. Ancora a parte Lucarelli, Mazzocchi e Vacca. Out anche Munari e Siligardi che si sono sottoposti alle cure dei fisioterapisti. Nella sfida contro il Bari, out per squalifica anche Baraye, espulso nel post partita della sfida contro il Cesena.

 

Bari: tra le meno favorite per la corsa alla Serie A diretta, il Bari contro il Perugia ha ottenuto il suo ottavo risultato utile consecutivo. Contro il Parma la squadra di Grosso ha solo un’unica soluzione: la vittoria. Se dovessero vincere, infatti, i pugliesi potrebbero ancora credere al secondo posto poiché scavalcherebbero in classifica proprio la squadra di D’Aversa; tutto ovviamente dipenderà anche e soprattutto dal risultato del Frosinone che in caso di vittoria escluderebbe completamente dalla corsa i biancorossi, in svantaggio negli scontri diretti con i laziali.

 

Una corsa a cinque che si prospetta molto interessante e avvincente.

Nel prossimo turno di campionato potrebbero già delinearsi i destini di molte squadre in questa stagione.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *