INTERVISTA A TMW

Longo: «Palermo, ti avrei dato
il 110%»

Longo: «Palermo, ti avrei dato il 110%»

In un'intervista rilasciata a TMW, l'ex allenatore dell'Alessandria Moreno Longo ha parlato di una sua possibile investitura in quanto allenatore del Palermo. Ecco alcune delle sue parole:
“L’ho vissuta come una bella notizia, Palermo è una grande piazza. Sarei andato dando il centodieci percento”.
 
Impossibile però non citare il vergognoso episodio dei palloni in campo durante Frosinone-Palermo, in cui il tecnico sedeva s/
    /la panchina ciociara
“I palloni in campo a Frosinone? Sono un professionista e cerco di lavorare al massimo per il club. In quel Frosinone-Palermo la A era un obiettivo da raggiungere e l’ho raggiunta. I palloni beh, fa parte del gioco anche quello. Un nostro ragazzo, Citro, fece quel gesto istintivo, non potevano ne tornare indietro e ne metterlo alla gogna. Sa di avere sbagliato”.
 
Un pensiero poi s/
    /la B di quest'anno:
“Quando ero a Frosinone lottavo con tutte le forze per il Frosinone e ho fatto il professionista. La Serie B? È un gran bel campionato con squadre importanti. Ci sono organici molto competivi. Genoa, Cagliari e Parma sono le favorite per i primi due posti. Poi occhio a Frosinone e Ternana”.





1 commento

  1. Giovanni B 57 giorni fa

    Signor Longo, il fatto che un suo giocatore avesse lanciato palloni in campo (fatto riprovevole) per interrompere le azioni d'attacco del Palermo è una cosa. La gazzarra che hanno creato poi i suoi atleti, accerchiando l'arbitro, per fargli rimangiare il rigore (sacrosanto) che quest'ultimo aveva concesso ai rosa (si andava sull'1 a 1 ed era serie A per il Palermo) fa parte del gioco anche quello? Begli intendimenti che ha un allenatore che dichiara: ''La A era un obiettivo da raggiungere e l’ho raggiunta''. Lo dia ad altri il 110%, a noi basta anche il 90% che il signor Corini potrà darci.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *