Palermo, Serie D e organico. Parla Lo Monaco - Forza Palermo Calcio Giornale
A.D. CATANIA

Palermo, Serie D e organico
Parla Lo Monaco

Palermo, Serie D e organico. Parla Lo Monaco



 

Il nuovo Palermo targato Mirri e Di Piazza ha presentato la documentazione necessaria per l’iscrizione in Serie D.

 

Intervistato durante la trasmissione Zona Vostra su TRM, l’amministratore delegato del Catania Pietro Lo Monaco ha parlato del nuovo corso della società rosanero:  

 

«Vista la situazione in cui purtroppo si è trovato il Palermo, ripartire dalla D e senza debiti è qualcosa di notevole. Ripartendo da zero c’è la possibilità di fare un percorso. Chi ha prelevato il Palermo sa che bisogna investire. Senza debiti vuol dire essere senza pressioni. Io penso che a Palermo, ovunque andrà, lo affronteranno facendo la partita della vita. Bisogna fare un organico adatto alla categoria».

 

IL CATANIA

«C’è una sola realtà: tre anni fa il Catania era praticamente fallito e ora c’è una società rinata con nuove possibilità. Aver salvato il Catania è qualcosa di notevole e la situazione debitoria non era migliore di quella di società che ahimè non ci sono più».

 

PERCORSO E FATTORI FONDAMENTALI

«Il Parma ha fatto un percorso e spero lo possa fare anche il Palermo. Quella degli Under è un fattore fondamentale per la Serie D e bisognerà avere uno o due soluzioni per ogni fascia di età. È importante nella costruzione della squadra fare ricorso a gente che conosce il campionato e che sa come muoversi. Puntare su gente di categoria superiore? L’ideale sarebbe prendere giocatori che conoscano la categoria –ha dichiarato Lo Monaco–, perché non è facile giocare a Torre del Greco o Marsala quando si è il Palermo. Il Bari aveva una rosa che era devastante nel totale, era formata sia da giovani che da giocatori di spessore che a volte facevano la panchina».

 

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

 

Hera Hora, oggi l'iscrizione poi
tecnico e ds per ricominciare

 

Palermo, stadio: oggi l'atto di
sgombero ai Tuttolomondo

 

Palermo, Orlando: «Oggi comincia
una nuova storia»

 

Palermo, ecco il nuovo nome
della società

 

Crac Palermo, forse si sarebbe
potuto evitare il peggio

 

 







Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *