CALCIO ESTERO

Liga, trovato accordo per la
ripresa: i dettagli

Liga, trovato accordo per la ripresa: i dettagli



In Germania la Bundesliga ha già ripreso a giocare. Ieri il massimo campionato tedesco è stato il primo tra i maggiori campionati europei a scendere in campo.

 

Regole severe quelle della lega tedesca, che ha deciso di tornare in campo senza spettatori, diminuendo il numero di raccattapalle, disinfettando i palloni, e facendo sedere distanti tra loro i giocatori in panchina che devono indossare una mascherina.


LEGGI ANCHE

 

18 MAGGIO, APPROVATO IL DECRETO PER LE RIAPERTURE: I DETTAGLI

 

VISITE AGLI AMICI, BAR E NEGOZI: LE REGOLE DAL 18 MAGGIO

 

ANCHE A PALERMO IL «BONUS BICI»: COS'È E CHI NE HA DIRITTO

 

INCENTIVI PER LA ROTTAMAZIONE AUTO: ECCO DI COSA SI TRATTA

 

 

Anche gli altri campionati sono a lavoro per riprendere la propria stagione. Mentre in Italia la Federazione e il Governo provano a trovare un punto d’accordo per il Protocollo, ritenuto su certi versi troppo stringente, in Spagna, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’accordo è già arrivato:

 

«Da fine giugno squadre in campo tutti i giorni della settimana, lunedì compreso, con un intervallo di 72 ore tra una partita e l'altra per ciascuna squadra. Fischio d'inizio alle 20 in alcune zone della Spagna, alle 23 nelle regioni più calde».

 

L’accordo, faticosamente raggiunto tra Federcalcio spagnola (RFEF) e Lega (LFP) per la ripartenza del campionato,sarà reso pubblico «dopo la ratifica del magistrato Andrés Sánchez Magro, presidente della Corte commerciale di Madrid, che in passato si è già occupato di dirimere divergenze tra Federcalcio e Lega».

 

Seguendo questo programma, la Liga concluderebbe il proprio campionato prima del 29 luglio.

 

ALTRI ARTICOLI

 

IL CALCIO ITALIANO IN OSTAGGIO DELLA SERIE A. ANCHE IL PALERMO

 

SORRENTINO RICORDA LA NOTTE DELLA SALVEZZA

 

FOGGIA, IL PRESIDENTE «DOBBIAMO ANDARE IN C. NOI E IL PALERMO..»

 

GRAVINA: «IL PROTOCOLLO VA CAMBIATO. CI SARA' UNA RIFORMA»

 

CORONAVIRUS IN SICILIA, ZERO DECESSI IN DUE GIORNI

 

CREMONESE, AGAZZI LASCIA: «IL CALCIO PASSA IN SECONDO PIANO»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *