PARLA CAMPANELLA

«Col Palermo sarà una festa ma
vogliamo un risultato positivo»

«Col Palermo sarà una festa ma vogliamo un risultato positivo»



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK


 

Domani il Palermo proverà a mantenere la propria striscia di vittorie contro un Licata preparato a festa per l'arrivo dei rosa. Da un lato i padroni di casa, dall'inizio del campionato, hanno perso soltanto una partita tra le mura amiche del "Dino Liotta", dall'altro la compagine di Pergolizzi in trasferta ha ottenuto l'impressionante ruolino di marcia di 9 vittorie su 11 match disputati. Lo sa bene anche il tecnico del Licata Giovanni Campanella che, intervistato da Giovanni Di Marco per la Gazzetta dello Sport, ha parlato della sfida contro i rosa e del momento della squadra gialloblù:

 

«Ci sono state diverse partenze a dicembre e pochi innesti. Abbiamo dato via Assenzio, Gallon e Rizzo. Il nostro obiettivo resta una tranquilla salvezza e la societa? ha operato in linea con l’obiettivo. Stiamo avendo qualche difficolta? in trasferta, forse perche? non sempre riusciamo a reagire quando andiamo sotto, come col Savoia».

 

PALERMO

«Non ci illudiamo. Conosciamo la forza del Palermo, fuori casa ne hanno vinto 9 su 11 e sono imbattuti, non e? lassu? per caso. Pero? ce la giocheremo a modo nostro. Vogliamo onorare una domenica che a Licata sara? come un giorno di festa perche? tanti licatesi tifano Palermo. I ragazzi sono in trepidazione ed è comprensibile. D’altronde giocheranno contro la squadra della loro città e dei loro sogni. Noi pero? vogliamo fare bella figura e magari riuscire a conquistare un risultato positivo. Giochiamo un buon calcio e abbiamo giocatori in grado di sbloccare la partita con una giocata, penso a Cannavo? che e? il capocannoniere del girone con 13 gol oppure a Convitto».







Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *