COMUNICATO

Lega B al lavoro per la
sicurezza negli stadi

Lega B al lavoro per la sicurezza negli stadi



 

Giornata di lavoro per la Serie B a Palazzo Valentini a Roma sui temi della sicurezza negli stadi e dell’innovazione. Organizzato dalla Lega B, con il presidente Mauro Balata, i presidenti della serie cadetta hanno incontrato il capo della Polizia – direttore generale della Pubblica sicurezza Franco Gabrielli e il presidente dell’Osservatorio delle Manifestazioni sportive Daniela Stradiotto. Un dibattito che ha visto i dirigenti dei vari club intervenire, rivolgere domande e avanzare considerazioni ma anche proposte ai rappresentanti istituzionali presenti al tavolo.

 

Nel discorso di apertura il presidente Balata, dopo aver portato i saluti del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, del presidente Federale Gabriele Gravina e ringraziato i relatori che ‘conferiscono enorme prestigio e rilevanza all’appuntamento’ ha sottolineato alcuni aspetti relativi alla cultura degli stadi, alla responsabilità delle società e alla necessità di introdurre precetti normativi più rigorosi per chi ‘strumentalizza il calcio per commettere reati’.

 

Franco Gabrielli ha parlato di temi della sicurezza come temi condivisi e non contrapposti fra polizia e club, ha ricordato l’importanza dell’adeguamento dell’impiantistica sportiva e sottolineato come si sia alla ricerca di un’apertura anche percorrendo strade nuove, affinché i fenomeni di violenza legati al calcio siano sempre più marginali.

Daniela Stradiotto ha chiesto alle società di pensare alla sicurezza come un investimento, e non una spesa, che migliora l’immagine del club, che favorisce l’afflusso agli stadi e che attraverso un adeguamento dell’impiantistica possa essere da incentivo a evitare comportamenti negativi fra i tifosi.

 

Fonte: legab.it






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *