MUTAZIONI

Le scommesse di Tedino
per far ricredere i tifosi

Le scommesse di Tedino per far ricredere i tifosi



La partita vinta dal Palermo nel test contro il Mazara ha concluso il periodo di pre-campionato dei rosanero. Il bilancio si può definire positivo con tutte le amichevoli vinte, anche se gli avversari erano di categoria inferiore, in più la vittoria convincente contro la Virtus Francavilla per 5-0 e l'eliminazione dalla Tim Cup contro il Cagliari, ma solo ai calci di rigore terminando, così, la preparazione senza una sconfitta. Eppure Bruno Tedino era arrivato nello scetticismo generale, probabilmente dovuto al fatto che il suo arrivo era la conseguenza della mancata vendita societaria a Paul Baccaglini e anche dal fatto che veniva dalla Lega Pro e che non fosse pronto per lottare subito per un campionato di vertice. 

 

Si è potuto constatare il buon lavoro dell'allenatore del Palermo proprio nel match dell'Olimpico di Torino contro il Cagliari. Un pareggio ottenuto contro una squadra di Serie A mettendola in difficoltà per buona parte del secondo tempo dopo due mosse del tecnico (l'ingresso di La Gumina e Gnahoré). Ma ancora è presto per giudicare in via definitva Tedino, la stagione è alle porte e la promessa di un campionato di vertice deve ancora essere mantenuta. Il tecnico rosanero punta anche a far ricredere i tifosi su alcuni giocatori. Nel corso delle varie conferenze stampa Tedino ha parlato dell'importanza di certi elementi come, ad esempio, di Ivaylo Chochev. Giocatore non amato dal pubblico, ma fondamentale nello scacchiere rosanero. L'allenatore ha detto, addirittura, che sarà importante la sua presenza in campo per poter ambira alla promozione in Serie A. 

 

Ieri, l'ex tecnico del Pordenone ha parlato molto bene di Aljaz Struna definendolo un giocatore importante, di categoria superiore e che potrebbe giocare in una squadra di Serie A di medio alta classifica. Eppure i tifosi non lo ricordano per le sue qualità. Due anni fa non ha lasciato un buon ricordo e i fans non hanno certo pianto quando è stato dato in prestito al Carpi l'anno scorso. Nel pre-campionato il difensore sloveno è stato costantemente presente in campo al centro della difesa convincendo anche contro il Cagliari. A proposito di rinascita, anche Jajalo sembra aver giovato della 'cura' Tedino aumentando la qualità delle sue giocate e migliorando il suo senso tattico. 

 

Un altro dubbio rappresentato dai tifosi è il gruppo formato dai nuovi polacchi arrivati nel corso di questa sessione di mercato. Gli acquisti dall'estero sono stati oggetto di contestazione da parte di alcuni tifosi accusando la società di affidarsi a procuratori come Curkovic e simili. La medesima preoccupazione si è riportata anche quest'anno per i polacchi, ma Murawski, Szyminski e Dawidowicz non compaiono nell'agenda del procuratore slavo. Tedino punta molto su di loro, Murawski è stato già impiegato nelle due partite ufficiali contro Virtus Francavilla e Cagliari, nella prima ha anche segnato da subentrante e nella seconda è partito titolare sopperendo all'assenza di Coronado. I difensori non hanno ancora esordito, ma Tedino ne ha sempre parlato bene per le rispettive qualità e, soprattutto, per la duttilità. 

 

Tedino da quando è arrivato sta affrontando alcune scommesse importanti, mostrando anche molto coraggio. Al momento, le premesse dicono che sta vincendo lui. Certi giocatori sembrano rinati e improvvisamente utili alla squadra. Il campionato è, però, un'altra cosa. È lungo, complicato e rispecchia anche valori tecnici importanti. Vedremo se, alla fine, avrà avuto ragione lui






12 commenti

  1. Claudio P. 20/08/2017

    Concordo. Si chiama zamparinite e il fenomeno dello zamparinocentrismo crea commistione tra chi vorrebbe un palermo senza Zamparini ma pur sempre un palermo, magari migliore, anzi migliore, e chi invece vorrebbe travolgere tutto, perché scassare tutto è divertente e fa sfogare. Ma il punto è sempre Zamparini che si è fagocitato tutto. È la colpa è nostra che ci siamo fatti pure digerire.

  2. Isatacuracaticachi 20/08/2017

    @Rosaneroxsempre sono totalmente d'accordo con te.

  3. rosaneroxsempre 20/08/2017

    Cocciu r'ammaru e cicirello: l'alibi degli odiatori dei colori rosanero si chiama zamparini. Per questo odio il friulano. Non solo ha distrutto il Palermo, ma ha dato voce alla stupidità di chi odia il Palermo a prescindere. Io spero che la Ag. delle Entrate recapiti 100 cartelle esattoriali l'uno a chi augura la fine del Palermo. Spero che il Palermo se la cavi senza questo vergognoso presidente. Il lavoro di Tedino va rispettato a prescindere. In quanto alla dignità e alla stupidità, lasciamo perdere. Molta gente a Palermo parla sempre di onore e dignità senza sapere neanche che significa.

  4. Palermolibera 20/08/2017

    Ma sta vincendo cosa? Quale scommessa? Ma finitela pure voi a sparare...kxxx, non sono i giocatori rinati...forse nn ve ne siete accorti ma è cambiata la categoria,la verità è che un campionato ultramediocre come l'attuale B,dove sulla carta con questo ridicolo organico si può puntare alla A anche certi skafazzati sembrano giocatori....ma non durerà molto neanche inB, vedrete

  5. Todari e caponi 20/08/2017

    Mauriziello, Totino e Lupetto. Quattro partite che vi hanno fatto dimenticare quanto marcio gira intorno a questa societá? Dove gli unici valori sono le plusvalenze dei calciatori che hanno mercato, le minusvalenze create artificiosamente per aggirare le tasse, il riciclaggio e l'autoriciclaggio di denaro per evadere il fisco ed infinocchiare un'intera tifoseria, non dovrebbe essere possibile parlare di calcio ed invece,in questa città, esistono ancora giornalai e tifosi SENZA DIGNITÀ. Ma verrete spazzati via come neve al sole. GdF abballacci campu a panza e annienta questa stupidità.

  6. I cuosi giusti 20/08/2017

    Tedjno come qualunque altro allenatore al quale si da fiducia deve essere sostenuto dalla dirigenza non deve essere messo in discussione dopo due sconfitte, solo questo.

  7. Nutello 20/08/2017

    Sono d'accordo con Rororosso: guida la squadra come meglio puoi e se verranno anche i risultati il pubblico si riavvicinerà alla squadra. Ovvio che se Zamparini vendesse si risparmierebbero tempo e fatica (almeno sull'aspetto pubblico).

  8. Paolo 20/08/2017

    Il campionato è un altra cosa

  9. TOROROSSO 20/08/2017

    Non e' che adesso devi fare il fenomeno caro Tedino.Pensa a guidare la squadra nel migliore dei modi, non devi far ricredere niente e nessuno, vo ci le partite, fai il tuo lavoro e vai avanti!!

  10. Anarchico 20/08/2017

    Io ho visto una squadra ben messa in campo. Poi vincere il campionato è un'altra cosa.

  11. Nuc 20/08/2017

    Non bisogna dare giudizi affrettati.In veneto chi lo conosce ha una grande cosiderazione in lui. Chi era Sarri prima di empoli?

  12. Ultimissime 20/08/2017

    Ha già parlato con l'amico Aurelio al quale lo ha consigliato per sostituire Sarri

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *