APPUNTI SPARSI

La polemica nel Bar Sport 2.0:
Palermo is burning

La polemica nel Bar Sport 2.0: Palermo is burning



Una volta erano i bar. Dalle prime ore del mattino, con caffè e cornetto, fino alla sera, protagonista degli aperitivi. Si discuteva, a volte serenamente, a volte con toni accesi, sul rigore non concesso, sul gol in fuorigioco, sulla schedina fallita per una sola partita. E il caffè o la birra erano soltanto la scusa per scambiarsi opinioni.

 

Oggi tutto quel parlare si è spostato sui social network, i Bar Sport 2.0, dove a colpi di tastiera i tifosi di tutto il mondo, protetti dallo schermo, sfogano tutta la rabbia, o la felicità, per le dinamiche di cui la propria squadra è protagonista nella santa domenica calcistica.

 

A Palermo non sono giorni luminosi: i tasti generano parole di sconforto, quando non di vera paura per le sorti dei rosanero, oggi sì primi in classifica, ma con uno scarto risibile se paragonato al gap sulle inseguitrici che si era accumulato dopo le prime dieci giornate trionfali. Poi arrivò il Savoia, e Palmi, e l’Acireale, il Troina, il San Tommaso.

E quando le cose vanno male si innesca la gerarchia della dita della mano: il primo è chiaramente l’indice, ben puntato su chi in quel momento si reputa il responsabile della caduta. Da qualche settimana a Palermo ce n’è uno solo: Rosario Pergolizzi.

 

L’allenatore rosanero, per la verità mai entrato definitivamente nelle simpatie della piazza, scala oggi la classifica dei tecnici meno amati sotto Monte Pellegrino. La percentuale di chi ne prende le difese è crollata gradualmente fino a raggiungere in questi giorni il minimo storico: restano davvero in pochissimi a volerlo ancora sulla panchina della squadra che ai nastri di partenza avrebbe dovuto ammazzare il campionato e invece oggi si ritrova a duellare punto a punto contro i promessi rivali del Savoia.

 

Stupisce, in realtà, che nelle ultime ore anche la Società sia finita nel mirino di diversi sostenitori rosa: è tornato come uno spettro il malacontento, l’eterna contestazione, il disappunto e il rimpianto. Sono addirittura tornati in auge gli sconfitti al bando indetto questa estate da Leoluca Orlando. E così nei Bar Sport 2.0 riecheggia il nome dei Colella e dei Ferrero, “ché il sindaco a loro avrebbe dovuto dare il Palermo!”.

 

Insomma tra un caffè e cornetto virtuale e una birretta accanto al computer, sui social palermitani si è riaccesa l’infinita polemica che oggi sfocia nella contestazione alla Società: non ha avuto il tempo di rinascere che già qualcuno, su questo Palermo, vorrebbe mettere un punto.






10 commenti

  1. eric 178 giorni fa

    Popolo. Rosanero il signor. Mirri. Con il vecchio Palermo a perso 3.milioni. Di euro .... E. Appena. Ricavera il maltoto.... Venderà la società. Guadagnando i pure....

  2. Cittadino 182 giorni fa

    Esponendosi per MILIONI ... Come si vede che non avete la benché minima idea dei costi reali di questa categoria ... Chi si ammucca le cifre sparate dalla Società, è lui un DILETTANTE ... Altro che riscussi i ru liri ...

  3. Totuccione 182 giorni fa

    Riscussi i ru liri...

  4. Rubini 182 giorni fa

    Quali sono i Bar dello Sport di Palermo, dove si parla di Palermo? Non è ironia, è una domanda seria, così la prossima volta proverò. Quanto al 'portafogli', mi sembra che nulla si possa rimproverare, quest'anno, ai 'tifosi'. La ìPiazza, ha partecipato attivamente, per quello che può permettersi una città come Palermo. I tanti negozi chiusi, in Via Libertà, non sono chiusi per ferie o per via degli inventari. Fatevi due conti, abbonamenti, sostenitori, botteghino, festa dei campioni, sponsor, Eleven, Mercato etc. Per un raffronto tra l'apporto della Società e quello dei tifosi. Quest'anno.

  5. Blackmamba 182 giorni fa

    Assolutamente FOLLE criticare questa società che con I FATTI ha messo mani al portafogli esponendosi per milioni. Nel CND si perdono solo soldi e le uniche entrate sono la tifoseria e qualche misero sponsor. Le alternative erano i soliti arabi inesistenti o degli emulatori dell'arrestato. Altra storia gli errori che possono essere stati fatti per inesperienza tra cui L'allenatore, il direttore, e alcuni elementi che mancano come due veri fluidificanti, oltre un attacco che se bloccato. C'E' TEMPO E MODO per rimediare. Siamo ancora primi e adesso vedremo se la squadra sta con Pergolizzi o no.

  6. noitifosidelpalermo.jimdo 182 giorni fa

    La gente guarda le partite e vede un Palermo che gioca a muzzu, io ho giocato fino all'eccellenza e sono stato anche vice allenatore in Eccellenza, non è vero che in queste categorie non conta il gioco, il Palermo non ha gioco, crea poche occasioni, non ci sono schemi, abbiamo giocatori che hanno giocato anche in A e in B. Il curriculum di pergolizzi è mediocre, secondo me pergolizzi è un allenatore che puo' essere utilizzato solo per le giovanili. Tutte le vittorie fatte finora sono state frutto di giocate dei singoli infatti quando non ce l'invenzione del singolo il Palermo perde o pareggia.

  7. Cittadino 182 giorni fa

    Continuate a chiamare Palermo una società che tutto potrà rappresentare tranne che questa città ... Se una cosa viene attaccata al muro con lo sputo, una volta che questo si secca, ciò che era attaccato si stacca e vola via ...

  8. Giuseppe 67 rosanero 182 giorni fa

    Una società che l'unico obiettivo è la promozione, ma che domenica avrà Accardi terzino sappiamo tutti che è centrale Crivello utilizzato sempre centrale spostato anche lui terzino, per non avere preso fino ad oggi un terzino d ruolo per la panchina, vi sembra una situazione sana di mente, o di organizzazione intelligente, prendere un giocatore discreto costa così tanto, o purtroppo soldi non c'è né?

  9. Giovanni B. 182 giorni fa

    Sono senz'altro da condividere: e l'articolo di Manuel Mannino e il commento di Robert. Presumo che il 99,99% della popolazione rosa la pensi come loro, me compreso. Il futuro resta un mistero!

  10. Robert 182 giorni fa

    Sono d'accordo sul fatto che ormai si fa presto a sparare a zero su tutti e tutto. Credo che se si sia cominciato a prendere di mira la società è dovuto al fatto del loro quasi totale immobilismo. Se una società che sa che deve vincere il campionato assolutamente, all'infortunio di Santana sta lì a pensare se prendere un sostituto o no, e se ad oggi ha preso solo silipo (prestito secco) e Floriano (svincolato)....è ovvio che la gente si cominci a fare delle domande del tipo...ma chisti i piccioli l'hannu?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *