L'INTEVISTA

L'Italia e il fratello Juan
Le parole di Jose Mauri

L'Italia e il fratello Juan. Le parole di Jose Mauri



Il centrocampista del Talleres Jose Mauri in esclusiva a Tuttomercatoweb, ha parlato della voglia di tornare in Italia, del periodo trascorso nel suo Paese ma anche del fratello che milita tra le fila del Palermo.

Di seguito una parte delle sue parole.

 

Ho scelto la squadra più vicina a casa. Una squadra giovane e ambiziosa, non giocavo con continuità da Parma. Ho ritrovato me stesso, gli affetti e ho ricaricato le batterie. E adesso sono pronto per ritornare in Italia.

 

In Italia c’è caos sulla ripresa del campionato. Come la vede?
“Giocare a porte chiuse è brutto, non si diverte nessuno. Gli attori principali siamo noi, ma il calcio è della gente. Se provate a guardare una finale di Champions senza volume non è divertente”.

 

Oggi in Italia gioca suo fratello, nel Palermo.
“Non ci siamo mai ritrovati: io in Argentina e lui in Italia o viceversa. Credo sia arrivato il momento di ritrovarci”.

 

Cosa si porta dietro dell’esperienza al Milan?
“Quando sei in uno spogliatoio come il Milan cresci per forza. Al Milan devi diventare uomo, ci sono grandi campioni che ti danno consigli. Ricordo quando c’era Mihajlovic che facevamo una partita e poi davanti a tutti ti chiedeva un parere. E io a diciannove anni che dovevo dire? Anche in panchina ci faceva stare concentrati. Studiavo la partita, così ero pronto a rispondere”.

 

Le piacerebbe ritrovare Mihajlovic?
“Sarebbe bello, una rivincita. Non mi sono lasciato male con lui, ma forse oggi mi darebbe più fiducia”.

 

L’allenatore che le ha dato di più?
“Donadoni. Non mi dava consigli, con lo sguardo capivo se stavo facendo bene o no. Mi ha aiutato tanto anche Luca Gotti, a Parma suo secondo. E poi Gattuso, anche se non ti fa giocare ti fa sentire partecipe, sempre”.


 

ALTRI ARTICOLI

 

• DIRETTA/FORZAPALERMO.IT TALK - DOMENICA 10 MAGGIO

 

• AGGRESSIONE AUTISTA AMAT: LA SOLIDARIETA' DI ORLANDO

 

• SERIE A, CELLINO CAMBIA IDEA: «BISOGNA RIPARTIRE»

 

• CORONAVIRUS SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 10 MAGGIO IN SICILIA

 

• CONTROLLI A MONDELLO, MENO PERSONE IN SPIAGGIA

 

• 2 SETTEMBRE 2007: LIVORNO-PALERMO 2-4, OPERAZIONE NOSTALGIA

 

LEGGI ANCHE

 

• «CI SARA' UNA SELEZIONE NATURALE DI SQUADRE IN ITALIA»

 

• SIBILIA: «NESSUNO DANNEGGI LA SERIE D» (AUDIO)

 

• BINDA A FP.IT: «UNICA SOLUZIONE E' RIPRENDERE I CAMPIONATI»

 

• FASE 2, LA PREOCCUPAZIONE DI ORLANDO (VIDEO)

 

• U' PICCIRIDDU TORNA (QUASI) ALLA NORMALITA'

 

• GHIRELLI: «RICORSI? CI DAREBBERO UN CALCIO NEL SEDERE»

 

• DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

• BERGAMASCO SI SVEGLIA DAL COMA A PALERMO: "MI TATUO LA SICILIA"

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 

• TOTTI E DEL PIERO LIVE: "A PALERMO MICCOLI E AMAURI..." VIDEO

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *