PARLA TERMINELLI

«L'azionariato popolare
come una festa»

«L'azionariato popolare come una festa»



 

Il nuovo Palermo del presidente Dario Mirri sta prendendo forma. La conferenza di presentazione di sabato scorso ha sottolineato ancora una volta i sogni, la passione e i progetti della nuova proprietà.

 

Tra gli argomenti discussi durante la conferenza stampa, anche quello dell’azionariato popolare.

Come previsto dal bando pubblicato dal sindaco Orlando, infatti, il 10% delle quote societarie è destinato ai tifosi rosanero.

 

Ed è proprio per l’azionariato che un gruppo di tifosi, che vede tra i maggiori esponenti Ninni Terminelli -tra i promotori del “Comitato per la Rinascita Rosanero”- si sta muovendo per presentare la propria candidatura.

 

«Noi ci eravamo orientati per una strada –spiega Terminelli-, che vedeva delle operazioni innovative per il Palermo, ma dopo la conferenza bellissima di Dario Mirri abbiamo sentito il dovere di rispondere al nuovo progetto del nuovo Palermo mettendoci la faccia».

 

Il gruppo si è messo subito a lavoro e in poco più di ventiquattro ore ha dato via ad un progetto. Il nome dell’associazione, a cui potrà prendere parte chiunque vorrà, è “Comitato per l’Azionariato rosanero”.

 

L’idea, spiega Terminelli, è di affermare il senso di appartenenza unendo imprenditori e tifosi di ogni età e sfera sociale. «Stiamo mettendo su un bel contesto. Giovani e imprenditori, uniti dal tifo per il Palermo».

 

Nel progetto, ormai pronto per essere presentato, ne faranno parte anche tre garanti di prestigioso profilo. Si potrà partecipare versando una quota minima (che sarà resa nota solo in seguito), così da dare la possibilità anche ai numerosi giovani che vogliono aderire all’iniziativa.

 

«Quello che noi stiamo vivendo, nell'avere lanciato il progetto, è una festa. C'è una festa in corso. Gente che abita a Milano e che vuole partecipare. Chiunque può partecipare, abbiamo le porte aperte».

 

Oltre che sul nostro giornale, troverete ogni aggiornamento sull’iniziativa sulla pagina facebook dedicata (clicca qui).






4 commenti

  1. Francesco 70 197 giorni fa

    Io sono contento di tutto quello che si sta facendo.Però vorrei fare un appello alla redazione,per le dirette,meno Chifari,e all'altro Mannino,preferiamo Roberta,penso che almeno su questo siamo tutti d'accordo....

  2. Rubini 197 giorni fa

    ISIN non previsto per le AZIONI? Le AZIONI non sono ‘quote societarie’ anche quando quotate in borsa? CHI, deve studiare? Ps passi lunghi e ben distesi, sempre!

  3. IGNORANZA SOVRANA 197 giorni fa

    rubini... le azioni sono quelle quotate in borsa queste sono quote societarie e ISIN é previsto solo per le obbligazioni pubbliche e private STUDIATE

  4. Rubini 197 giorni fa

    Scusate, ma servirebbe qualche altro dettaglio. Ad esempio, trattandosi pur sempre di titoli azionari, per depositarli in banca è necessario accendere prima una custodia titoli? C’è già l’ISIN?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *