JUVE STABIA

Marotta: «Ai play-off saremo un
avversario ostico per tutti»

Marotta: «Ai play-off saremo un avversario ostico per tutti»



Parola ad Alessandro Marotta. 

L'attaccante della Juve Stabia, arrivato nella sessione di mercato invernale dal Vicenza, è stato il vero protagonista della cavalcata fatta dalle "vespe" nel girone di ritorno del girone C di Serie C. La compagine campana è passata dalle posizioni di metà-bassa classifica alla lotta serratissima per i piani alti, trascinata proprio dall'attaccante napoletano autore di ben 12 gol in 14 presenze. Marotta, al termine della sfida dominata dalla sua Juve Stabia contro il Foggia per tre reti a zero (doppietta per lui), ha parlato dell'ultima partita di campionato contro la capolista Ternana e della lotta play-off: 

 

"Le due traverse? Sono un napoletano atipico, non credo nella sfortuna, anche se ho qualche scaramanzia. Credo negli episodi che possono andare bene o male. Ma basta rimanere tranquilli ed attendere la palla giusta: la macumba l'abbiamo così allontanata. 12 gol? Ora dobbiamo cercare di vincere a Terni e sperare di raggiungere il quinto posto, anche se sappiamo che se il Catania vince sarà inutile. Comunque vada possiamo essere soddisfatti del percorso fatto e di aver raggiunto i playoff con tale convinzione, anche disputarli da sesti è un ottimo traguardo. I gol fatti sono una grande soddisfazione. Sono arrivato qui con l'intenzione di far bene e devo ringraziare la squadra per quanto fatto finora".

 

PLAY-OFF

"Non possiamo decidere, quindi un avversario vale l'altro. Ci sono tante squadre forti, dobbiamo essere orgogliosi di farne parte e sarà sicuramente una competizione stimolante. Anche noi saremo un avversario ostico per le altre squadre. Non vediamo l'ora di iniziare. Un altro tatuaggio a fine stagione? Se dovesse accadere l'imponderabile, il tatuaggio sarebbe il minimo. Abbiamo grandi idee ed esprimiamo un calcio spumeggiante, dobbiamo confermarci e provare a vincere tutte le partite".


NEWS DI GIORNATA

 

GDS - PALERMO: PRIMI BILANCI. BARBERA, MAI COSI' MALE IN C

 

CATANIA, TACOPINA: «COSTRETTO A RECEDERE, ORA TOCCA A SIGI»

 

PALERMO: LUCCA CONVOCABILE, DIFFICILE VEDERLO IN CAMPO

 

PALERMO, BRUTTE NOTIZIE PER L'EX NESTOROVSKI: ROTTURA DEL CROCIATO

 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *