GAZZETTA DELLO SPORT

Jajalo re dei passaggi in B
La Serie A passa anche da lui

Jajalo re dei passaggi in Serie B. La Serie A passa anche da lui



Nonostante i continui cambi di modulo e di interpreti da parte di Stellone, c’è un giocatore che non ha quasi mai saltato una sfida e che anzi le ha giocate quasi tutte da titolare. Si tratta di Mato Jajalo.

 

Il bosniaco, fatta eccezione per le gare saltate per squalifica contro Salernitana e Padova, ha infatti giocato tutte le partite da titolare senza mai essere sostituito. Oltre al primato per il minutaggio con il Palermo, il numero 8 rosanero ha quello dei passaggi del campionato.

 

La Gazzetta dello Sport analizza proprio di questo dettaglio: «stando alle statistiche del campionato, infatti, il centrocampista bosniaco è quello che ha effettuato più passaggi tra tutti i giocatori del campionato di Serie B: 969 per l’esattezza». La media dunque, considerando che come già detto non le ha giocate proprio tutte, è di 60 dei passaggi effettuati ogni 90’ minuti. «Un numero elevatissimo, superiore anche a giocatori che per caratteristiche tecniche sono più propensi alla costruzione del gioco rispetto a Jajalo. L’ex rosanero Brugman del Pescara, per esempio, che lo tallona con 963 passaggi in questa speciale classifica, è uno di questi. A seguire ci sono Augello dello Spezia (946), Iori del Cittadella (873) e Sampirisi del Crotone (871)».

 

Jajalo è dunque diventato il regista titolare sul campo di questo Palermo. Una posizione assegnatagli da Tedino all’inizio della passata stagione, «forse più per necessità che per una scelta precisa. Jajalo ha accettato la sfida e si è adeguato, pur non avendo mai giocato in quella posizione prima di allora».

 

Come detto anche dallo stesso centrocampista, il modello a cui fa riferimento è Enzo Maresca, giocatore che Jajalo ha studiato nel dettaglio quando l’ex Siviglia vestiva la maglia rosanero. Da Maresca il giocatore bosniaco «ha imparato a gestire il pallone con sagacia, talvolta rischiando qualcosa, e a gestire i tempi: sa quando è il caso di accelerare la giocata o rallentarla. Con personalità e coraggio, chiede sempre il pallone ai suoi difensori, per attirare a sé gli avversari e liberare spazio per i compagni di reparto. E prendendo confidenza col ruolo, ha iniziato anche ad azzardare qualche verticalizzazione, come quella che ha dato il via al gol di Falletti a La Spezia (forse l’azione corale più bella del Palermo quest’anno)».

 

Senza dubbio Jajalo è diventato il giocatore fondamentale di questo Palermo e nonostante la sua situazione contrattuale (scadenza a giugno) il giocatore non è tra quelli che potrebbero partire durante questa sessione di calciomercato.


 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *