LA SITUAZIONE

Serie A fai attenzione. La Uefa
ha dettato la linea

Serie A fai attenzione. La Uefa ha dettato la linea



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

"La priorità è concludere i campionati". Questo il diktat espresso sic et simpliciter nella nota ieri della UEFA, ECA e Leghe Europee.

"Lo stop è l'ultima spiaggia. Entro maggio calendari per le partite a luglio e agosto, coppe dopo i campionati. Ingiustificato e prematuro fermare oggi i campionati". Continua così il comunicato emanato ieri a doppia firma di Ceferin e Agnelli.

Un riferimento non tanto celato al Belgio in seguito alla scelta di decretare la fine del campionato a causa dell'emergenza Covid-19, anche se la decisione deve essere ratificata entro il 15 aprile. 

Ma i versi più interessanti del documento fanno riferimento all'eventuale presa di posizione dello stesso Governo del calcio Europeo. 

 

"La UEFA si riserva il diritto di non ammettere i club a partecipare alle competizioni UEFA nel 2020-2021, in conformità con i regolamenti applicabili" per chi decidesse di ratificare il termine del campionato prima di una decisione univoca. 

È un palese avvertimento - parafrasando il pensiero della UEFA - alle rispettive Federazioni qualora optassero per delle soluzioni personali e non fondate su una linea comune con il massimo organo del calcio Europeo. 

 

Quindi, in conclusione, se l'Italia decidesse hic et nunc la fine del campionato, metterebbe a rischio la partecipazione alla prossima Champions League ed Europa League delle proprie squadre. Il calcio continua quindi nel suo status di incertezza, anche se con la nota sopra citata il Presidente Ceferin sembra aver dato un indirizzo alquanto chiaro ai naviganti. 

La UEFA dal canto suo ha fatto capire senza metafora alcuna la volontà di portare a termine le competizioni Nazionali. 

Scrivere la parola fine ai rispettivi tornei non sembra una soluzione presa in considerazione dal Governo del calcio, quanto meno allo stato attuale, nonostante tale ostinazione potrebbe compromettere anche le tempistiche dell'inizio della stagione 2020/2021.


 

ALTRI ARTICOLI

 

CORONAVIRUS, LA LETTERA DI CONTE A URSULA VON DER LEYEN

 

L'INFERMIERA DELLA FOTO SIMBOLO: «AVEVO PAURA DI NON FARCELA»

 

«REDDITO DI EMERGENZA PER CHI NON HA NESSUN SOSTEGNO ECONOMICO»

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *