IL GIORNO DOPO

Il Palermo visto
dai quotidiani

Il Palermo visto dai quotidiani



 

Dopo un periodo non certo brillante - figlio di quattro pareggi nelle ultime cinque uscite - il Palermo torna a sorridere e lo fa nel migliore dei modi travolgendo un Ascoli che ha potuto ben poco dinnanzi allo

strapotere rosanero.

Stamane tutti i quotidiani hanno esaltato la notte dei ragazzi di Stellone: andiamo a vedere chi sono stati i migliori e i peggiori in casa Palermo secondo le maggiori testate oggi in edicola.

 

Iniziamo con il Giornale di Sicilia che promuove la squadra. Per alcuni si va oltre la sufficienza piena, vedi Falletti e Bellusci mentre il quotidiano di via Lincoln boccia Aleesami e Haas: il primo reo di non sfruttare

adeguatamente gli spazzi lungo il binario di sinistra, invece sul secondo pesa l’errore ad inizio match davanti alla porta avversaria.

Saliamo verso la capitale e qui il Corriere dello Sport è più benevolo nei confronti della prestazione rosanero. Infatti Chochev e Moreo - migliori in campo per il quotidiano romano - si aggiudicano un prezioso 7. 

Aleesami rimandato dalla testata regionale qui sorride con un sei pieno.

 

Infine, la Gazzette dello Sport approva con una sufficienza abbondante la prestazione della capolista con una media del 6,5. Anche la rosea si trova concorde con il Corriere individuando in Moreo il migliore in campo e

premiato con un gratificante 7. Da contraltare il 5,5 di Haas indicato come il peggiore dei suoi, reo di aver sbagliato all’inizio della gara «un’occasione d’oro davanti a Perucchini».

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• UN PALERMO CINICO TORNA ALLA VITTORIA CON L'ASCOLI

 

 PALERMO SI STRINGE ALLA POPOLAZIONE CATANESE

 

• ORLANDO: «NON INCONTRO INTERLOCUTORI FANTASMA»

 

• CESSIONE PALERMO: IL FIGLIO DELL'UOMO

 

 ZAMPARINI: «IL PALERMO E' STATO VENDUTO ALLA SOCIETA' INGLESE»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *