INTERVISTE

Iachini: «Sempre legato al
Palermo, spero torni grande»

Iachini: «Sempre legato al Palermo, spero torni grande»




Intervenuto alla "Palermo football Conference", appuntamento ormai annuale nel capoluogo siciliano, l'ex tecnico rosanero Beppe Iachini non ha potuto esimersi da spendere qualche parola s/

/>

/>
  • /la squadra che ha guidato brillantemente pochi anni fa.

     


    Ecco alcune delle sue parole:
    "Volevo intanto salutare Palermo. La piazza che mi ha regalato forse le gioie più grandi. Spero che Palermo possa tornare ai vertici del calcio perché se lo merita, i tifosi lo meritano".


    Un pensiero poi su Franco Vazquez, autentica riscoperta del tecnico marchigiano:
    "Sono arrivato a Palermo e alcuni ragazzi non li conoscevo, compreso Franco. Però lui fu il giocatore che mi colpì più di tutti nella prima settimana. Un ragazzo che non parlava mai, mi dissero che era taciturno, ma faceva parlare i piedi. Gli feci fare tutti i test subito, non mi capacitavo come uno con la sua tecnica fosse fuori rosa. Nel frattempo parlai col ragazzo, mi disse che voleva andare via, che non aveva spazio e fiducia. Decisi io che lui dovesse restare, gli dissi "Tu non vai da nessuna parte". Zamparini mi chiamò e gli dissi subito che c'era un giocatore da reintegrare. Zamparini mi disse che aveva già pagato il procuratore per mandarlo via. Appena mi arrivarono i ris/

    />
  • /tati dei test vidi che era un animale. Da gennaio l'ho rimesso in lista e sfruttai le sue caratteristiche facendo molto bene. Con quella squadra restai molto legato".
     

     

  • /> />
  • />





    Lascia un commento

    I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *