Guidolin: «Bortoluzzi preparato, difficile rimonta del Palermo» - Forza Palermo Calcio Giornale
SUL NUOVO ALLENATORE

Guidolin: «Bortoluzzi preparato,
difficile rimonta del Palermo»

Guidolin: «Bortoluzzi preparato, difficile rimonta del Palermo»



Il nuovo alenatore del Palermo, Diego Bortoluzzi, è stato sponsorizzato da un ex allenatore rosanero, Francesco Guidolin, il quale ha parlato proprio dell'attuale tecnico del Palermo a Sky Sport 24.

 

«Noi due ci siamo conosciuti a Palermo. Lì ho conosciuto Bortoluzzi, una persona validissima, un ragazzo intelligente, un ragazzo moderno, con le idee giuste - ha premesso l'ex tecnico dello Swansea - . Un collaboratore davvero importante. Insieme abbiamo ottenuto tanti bei risultati e molti di questi li devo al mio staff. Bortoluzzi è un allenatore preparato per tutto e a tutto perché, negli anni in cui abbiamo lavorato assieme, abbiamo provato diversi sistemi e diverse soluzioni tattiche. Capisce bene di calcio e credo che possa fare bene. Mi auguro che quella di Palermo non sia solo una parentesi, ma che sia l’inizio di un lungo cammino per lui. Pregi e difetti di Bortoluzzi? Solo pregi, nel senso che è un ragazzo moderno, una persona moderna. E’ preparatissimo dal punto di vista tecnologico, perché adesso i dati, le statistiche e i numeri contano tantissimo: è cambiato il calcio, rispetto a qualche anno fa. Bortoluzzi rappresenta un po’ la tradizione, perché è uno splendido 50enne ancora molto giovanile, però ha sorbito anche quelle che sono le metodologie di preparazione delle partite dei tempi moderni, dei tempi di oggi. Da questo punto di vista, mi ha e ci ha dato una grande mano».

 

Guidolin è il maestro di Bortoluzzi, ma non influirà sul lavoro del suo ex collaboratore: «Diego non ha bisogno dei consigli miei. Ci siamo sentiti. Ovviamente ha deciso lui di accettare l’incarico, peraltro conoscendo meglio di me l’ambiente di Palermo dato che quando io sono arrivato in rosanero lui c’era già. Insieme abbiamo vissuto quell’avventura stupenda a Palermo: quei tre anni e mezzo in cui abbiamo vinto il campionato di B arrivando primi e portando il Palermo in Serie A dopo 32 anni, l’anno dopo ci siamo qualificati alla Coppa UEFA. Dopo un break di un anno, ci siamo ritrovati e abbiamo condotto il Palermo in Europa. Quindi abbiamo ottenuto i migliori risultati. Io insieme al mio staff, e nel mio staff c’era Diego Bortoluzzi. Formazione? So che lo schieramento a tre a lui piace molto, ma insieme abbiamo adottato un po’ tutti i sistemi. Ora dirvi se il Palermo giocherà a tre o a quattro non lo so. Mi auguro solo che sia un periodo buono per Bortoluzzi, per la squadra, che ci possano essere dei risultati positivi. Difficile adesso pensare alla rimonta del Palermo in campionato: non è il caso di vendere fumo ai tifosi rosanero. Però sono convinto che il Palermo con Bortoluzzi saprà fare bene, Diego darà una mano alla squadra».

 

Infine, Guidolin ritorna sul rapporto con Maurizio Zamparini: «Dico una sola cosa: solo i risultati. Solo i risultati positivi ti permettono di stare a lungo a Palermo con Zamparini, altrimenti diventa tutto più difficile. Sono solo i risultati che contano. Nella mia gestione, con i miei uomini, siamo riusciti a ottenere grandi risultati a Palermo, ed è per questo che siamo stati tanto tempo in rosanero. Il mio futuro? Preferirei all'estero, porto con me il ricordo di una bellissima esperienza allo Swansea». 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *