GIORNALE DI SICILIA

Gli inglesi si presentano, ma
resta il mistero. Mepal-Alyssa..

Gli inglesi si presentano, ma resta il mistero. Mepal-Alyssa...



IMMAGINE  NON SEGUI FORZAPALERMO.IT SU INSTAGRAM? CLICCA QUI

 

Dopo giorni di attesa, la società che ha acquisito il 100% delle quote non ha (ancora) un nome.

 

Proprio così. La tanto acclamata conferenza stampa di presentazione della nuova proprietà, svoltasi ieri alle 15 allo Stadio Renzo Barbera (clicca qui per rivederla), non ha chiarito gran parte dei dubbi emersi dopo l’annuncio di venerdì scorso e anzi ne ha fatti emergere degli altri.


LEGGI:

NON ESCLUSIVA: ECCO IL RESPONSABILE A 360 GRADI DEL PALERMO


Anche il Giornale di Sicilia ha evidenziato questo fattore:

 

«Chi ha comprato il Palermo? Una domanda che non solo non ha avuto risposta, ma per giunta diventa più pressante dopo la sagra dei “questo non lo possiamo dire”, imbastita soprattutto da un Maurizio Belli versione one man show, prendendosi la briga di rispondere senza dare nemmeno il tempo di tradurre le domande quando forse sarebbe stato più opportuno sentire le parole di chi è stato presentato a” capo di un gruppo di investitori”».


LEGGI

• NON ESCLUSIVA: ECCO IL RESPONSABILE A 360 GRADI DEL PALERMO


 

Risposte brevi e che non chiariscono al 100% chi ci sia dietro a Richardson e compagnia.

Il quotidiano manda poi una provocazione e sottolinea che, per poter acquistare un club in Premier League, non bastano le credenziali fornite e che anzi sarebbe necessario fare nome e cognome di chi investe.

 

Insomma, «la società madre che inietterà i capitali nel Palermo resta ignota».

 

Alyssa-Mepal- Durante la conferenza di ieri gli inglesi hanno sottolineato come in realtà abbiano acquisito la società detentrice del marchio (Mepal) e non la holding lussemburghese (Alyssa).


ALTRI ARTICOLI

 

• RICHARDSON: «INDICHEREMO IN SEGUITO L'ORGANIGRAMMA»

• BELLI: «I SOLDI DELLA MEPAL RIENTRERANNO PRIMA DEL MERCATO»

• PLATT: «ADESSO QUELLO CHE CONTA È IL PALERMO»


IMMAGINE  NON SEGUI FORZAPALERMO.IT SU INSTAGRAM? CLICCA QUI






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *