Gilardino dopo l'addio al Palermo: «Volevo più serenità» - Forza Palermo Calcio Giornale
ROTTURA

Gilardino dopo l'addio al
Palermo: «Volevo più serenità»

Gilardino dopo l'addio al Palermo: «Volevo più serenità»



Se il Palermo l'anno scorso è riuscito a salvarsi miracolosamente all'ultima giornata lo deve anche a un grande bomber, Alberto Gilardino. Un attaccante che ha fatto la storia di grandi squadre come Milan e Fiorentina, ma anche della Nazionale e, l'anno scorso, anche dei rosanero con i suoi 10 gol in stagione a 34 anni, in una squadra in difficoltà per gran parte del campionato. Gila ha rilasciato un'intervista riportata stamattina dalla Gazzetta dello Sport. 

 

Il bomber, adesso al Pescara, fa riferimento del suo rapporto con il gol, che in questa stagione, ha trovato solo ad agosto in Coppa Italia. In Serie A, l'ultima rete risale al 3-2 di Palermo - Verona del 15 maggio del 2016: «Il gol è la mia droga. Cerco di non farne una malattia, però, guardo avanti».

 

Successivamente, Gilardino parla del suo passaggio dal Palermo all'Empoli, che ha lasciato l'amaro in bocca ai tifosi rosanero: «A Palermo sono stato benissimo e sarei rimasto, ma il rapporto con il presidente non era semplice. Volevo più serenità. Ho avuto la possibilità di andare a Empoli, ma è stato un errore. Non c'entravo nulla con il loro gioco. Pensavo che avrebbero cercato di sfruttare le mie caratteristiche, ma non è successo. E' stata una scelta sbagliata mia e loro». Poi l'approdo al Pescara: «Oddo mi ha voluto fortemente, però io mi sono fatto male alla prima partita e lui è stato esonerato. Ci tenevo a far bene. Spero di rientrare in tempo per fare qualcosa di buono. Anche Zeman mi ha fatto capire di puntare su di me». 

 

L'ex attaccante di Palermo, Milan, Fiorentina e Parma ha fatto capire di voler segnare ancora e di raggiungere quota 200 gol in Serie A, record che molti tifosi del Palermo si auguravano potesse raggiungere proprio con la maglia rosanero. Ma adesso i tifosi si godono Ilja Nestorovski, il quale ha già raggiunto quota 10 con nove partite ancora da giocare. 






9 commenti

  1. Liotro79 26/03/2017

    Gila vieni a Catania a chiudere la carriera, vogliamo che sia un ex rosanero a farci retrocedere. ti canteremo anche "forza Palermo " per farti sentire come a casa!!! chiu scuru i menzanotte un po fari a catania!!

  2. Clodio 26/03/2017

    dopo la partita Catania - Foggia ( sconfitta) , cambio squadra e tifo Palermo! la Sicilia e´solo rosanero. cancio banniera!

  3. Liotro79 26/03/2017

    Gila hai fatto bene ad andare via dai viddanazzi

  4. Filippo Bonanno 26/03/2017

    Gila ti auguro tutto il bene del mondo grazie campione

  5. Clodio/Clach 26/03/2017

    sto partendo da messina e dintorn, sempre presente nei momenti brutti ... anche perchè quelli belli ancora non sanu vistu appena non viru mpattituni, tanti gol ribaltamenti di fronte e carcagnati a tinchitella, ci eccu a puzzolina a tdg , così ci fazzu abbiriri a Pietro cosa voli riri "ambiende" inquinato Fozza catania!!!

  6. Clodio 26/03/2017

    Oggi il catania gioca con il foggia, Io sarò presente al massimino con sciarpa rossoazzurra, dopo la partita e i commenti sul catania verrò addabbanna a pighiarivi pu cul u parlndo anche del palermo. Fozza catania!!!!

  7. Arturo 26/03/2017

    Bene! Prende punti. Come un pareggio fuori casa, diciamo. Grazie.

  8. Francesco Anastasi 26/03/2017

    7° e 10° posto

  9. Arturo 26/03/2017

    La Force India che ha fatto a Melbourne?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *