LEGA PRO

Ghirelli: «Con gli stadi chiusi
viene meno una fonte primaria»

Ghirelli: «Con gli stadi chiusi viene meno una fonte primaria»



La prossima stagione di Serie C comincerà ufficialmente il 27 settembre, l’annuncio è arrivato qualche giorno fa dopo il Consiglio Direttivo.

 

Intanto il presidente della Lega Pro torna a parlare di quanto sia fondamentale la presenza del pubblico negli stadi per aiutare tutti i club che hanno subito un danno economico a causa dell’emergenza Coronavirus.

 

«I club sono ancora più in sofferenza rispetto al passato. Le fonti di finanziamento delle società di Lega Pro sono stadio, botteghino e sponsor. Con gli stadi chiusi viene meno già una fonte primaria – ha dichiarato Ghirelli ai microfoni di Metropolis- . Per quanto riguarda gli sponsor, il Governo e il Ministro Spadafora dicono che abbiamo ragione, così come tutti i partiti, ma sta di fatto che è arrivato un no al credito d’imposta per gli sponsor. Tutto ciò è amplificato dalle norme per contenere il Covid, che costano un bel po’. Chiaro, quindi, che tutto ciò va a determinare una difficoltà seria nella sostenibilità economica dei nostri club, che erano già in sofferenza. Mi auguro che ciò avvenga. Tutto dipenderà dalla situazione epidemiologica».

 

PLAY OFF

«Noi siamo ripartiti, come le altre Leghe, con gli stadi chiusi, ma stiamo vivendo dei play-off surreali. Senza tifosi non è calcio, è un qualcosa di simile ma non è calcio. Le nostre società hanno bisogno del pubblico, sia in termini di passione che in termini economici».


ALTRI ARTICOLI

 

PALERMO FOOTBALL CLUB: LA STORIA RITORNA SEMPRE

 

PERINETTI: «HO CONOSCIUTO IL PRESIDENTE NOTO, NIENT'ALTRO»

 

PALERMO, SCUOLA CALCIO PAGATA A 50 RAGAZZI IN DIFFICOLTA'

 

VIDEO - PALERMO, IL PROGETTO DI COLLABORAZIONE CON LA CARITAS

 

«UN MESSAGGIO CHE DIMOSTRA QUANTO VOGLIAMO BENE A PALERMO»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *