DIRETTIVO LEGA PRO

Ghirelli: «Chiesta apertura
stadi già dalla prima giornata»

Ghirelli: «Chiesta apertura degli stadi già dalla prima giornata»



Si è riunito questo pomeriggio il Direttivo della Lega Pro.

 

Tra i temi trattati, anche quello dell’apertura degli impianti sportivi al 25-30% dei tifosi.

 

Di seguito il comunicato:

A meno di una settimana dall’inizio del campionato Serie C 2020-2021, oggi si è tenuto in videoconferenza il Direttivo di Lega Pro.

 

Tra i vari temi affrontati, uno, in particolare, ha riguardato il Trapani e la richiesta di rinviare la sua prima gara di campionato.

 

Quanto emerso dalla discussione del Direttivo è stato molto chiaro: il 26 settembre prossimo il campionato partirà regolarmente. Le norme federali prevedono la sconfitta per 3-0 e la penalizzazione di un punto per le squadre che non scenderanno in campo. L’unica eccezione riguarda le due società, indicate nei calendari con “X” e “Y”, che avranno termine per la finalizzazione delle procedure di iscrizione il 25 settembre prossimo.

 

Il Direttivo, inoltre, ha affrontato il tema dell’apertura degli stadi. “Con il Comitato 4.0 abbiamo elaborato e presentato una proposta – dichiara Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro- che consenta un’apertura graduale dei nostri stadi e palazzetti, in sicurezza, in modo da avere una parte di pubblico parametrata alla capienza dei nostri stadi e palazzetti, nella misura del 25-30%, già a cominciare dalla prima giornata di campionato. Attendiamo fiduciosi un riscontro ufficiale a seguito delle interlocuzioni che avremo con le autorità competenti. I tifosi sono fondamentali per i nostri club e per il nostro calcio.”

 

Un altro punto all’ordine del giorno è stato il protocollo sanitario.

 

“Per la Lega Pro la salute è ed è sempre stata al primo posto – conclude Ghirelli – e lo abbiamo dimostrato da fine febbraio: siamo stati i primi a fermarci per tutelare i nostri tesserati. Ma non possiamo dimenticare che già in occasione della ripresa della fase di play off e play out nello scorso campionato, con i presidenti, facemmo presente che il protocollo sanitario così come emanato non era sostenibile né dal punto di vista economico, né nella sua fase di attuazione e di gestione per la nostra categoria.

 

Tra 5 giorni ripartiamo. Riparte la passione per il nostro calcio, ripartono le squadre, i giocatori e la voglia di tornare alla normalità: quella di vivere la partita di calcio. Ai nostri 60 club, a 120 ore dal fischio di inizio, il nostro “in bocca al lupo” per una stagione “speciale” che ha dentro di sé il senso della ripresa del calcio, ma anche della vita”.


LE NEWS DI GIORNATA

LA CONFERENZA STAMPA DI MOSES ODJER

 

PREPARIAMOCI: STA TORNANDO

 

VIDEO - PALERMO FOOTBALL CLUB: LA STORIA RITORNA SEMPRE

 

ODJER: «VOGLIO DARE IL MASSIMO, PALERMO NON È DI QUESTA CATEGORIA»

 

FOGLIA, L'AREZZO PROPONE IL RINNOVO. IN SERATA L'INCONTRO

 

EX PALERMO, CHIUSA L'INCHIESTA PER GIAMMARVA E SIDOTI

 

FOTO - MARTINELLI: «IL DOLORE È TEMPORANEO, MOLLARE È PER SEMPRE»

 

CALCIOMERCATO PALERMO: KANOUTE E NON SOLO. LE ULTIME

 

PALERMO, LA PRIMA A TERAMO. DOMANI SI TORNA AL PASQUALINO

 

GDS - PALERMO INCOMPLETO. SERVE IL BOTTO DI MERCATO

 

GAZZETTA - BOSCAGLIA A TERAMO CON IL PALERMO DI PERGOLIZZI

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *