PROSSIME MOSSE

GdS: «Mirri pronto a ripartire.
Palermo parlerà Italiano?»

Gazzetta: «Mirri pronto a ripartire. Palermo parlerà Italiano?»



Il Palermo è in Serie C. Il Consiglio Federale riunitosi lunedì ha ratificato le scelte della Lega Nazionale Dilettanti, promuovendo le prime dei nove gironi e facendo retrocedere le ultime quattro.

 

Una promozione che era nell’aria ma di cui si aspettava l’ufficialità. Con la Serie C ormai in tasca, il Palermo può seriamente pensare alla prossima stagione. Il terzo campionato italiano attende i rosanero che però, alla luce della ripresa dei campionati di A, B e C, deve fare da spettatore ancora un po’.

 

Il Consiglio Federale ha inoltre reso note le date per le sessioni di mercato il prossimo anno: i tesseramenti potranno avvenire dall’1 settembre al 5 ottobre. Le date, tuttavia, non frenano i dirigenti del Palermo già con una lista di nomi su cui puntare.

«Ci sono dei programmi, dei nomi nelle agende di Sagramola e Castagnini, ma c’è anche un orizzonte che può proporre obiettivi che, adesso – scrive la Gazzetta dello Sport-, possono considerarsi irraggiungibili, mentre potrebbero diventare tali alla conclusione dei campionati, soprattutto quelli di Serie B e Serie C, quando potrebbe aprirsi anche uno scenario nuovo con delle società in difficoltà per l’iscrizione alla prossima stagione, alla luce delle crisi prodotta dalla pandemia, che liberebbero così molti giocatori a parametro zero».

 

Per quanto riguarda il tecnico che guiderà la squadra il prossimo anno, il quotidiano sottolinea l’interesse del Palermo per Italiano, che ha ancora in gioco la promozione dello Spezia in A che rende il tutto più complicato. Torna in auge anche il nome di Caserta, mentre calano le quotazioni di Boscaglia.

 

Intanto il Palermo si è riunito ieri per l’assemblea dei soci e chiarire così la posizione di Tony Di Piazza, dimessosi da vicepresidente durante l’ultimo Cda. «L’assemblea dei soci, tenutasi ieri pomeriggio, ha evidenziato l’avvio di una convivenza forzata, perché anche ieri il tema principale è stato il mancato coinvolgimento dell’ex vice presidente –Scrive la Gazzetta dello Sport-. Tra le altre cose è emerso con prove documentali che la famiglia Mirri ha già versato le somme per il budget stagionale, cosa che l’imprenditore italoamericano non ha ancora fatto. Oggi Mirri chiarirà tutto in una conferenza stampa. Nel frattempo, c’è un piano tecnico da portare avanti. Dall’allenatore ai giocatori con cui rinforzare l’organico, come detto, sulle agende ballano tanti nomi, ma nessuna mossa è stata ancora fatta».


ALTRI ARTICOLI

 

OGGI SI DISEGNA IL FUTURO DEL PALERMO

 

PALERMO, AL VIA IL NUOVO STORE ONLINE

 

IL PALERMO RESTA: CRONACA DI UNA RINASCITA

 

PALERMO, LA FESTA PER LA SERIE C SI FA «SOCIAL»






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *