Gangitano: ''Zamparini aspetta il centro sportivo e lo stadio prima di lasciare. De Zerbi è un allenatore con mentalità vincente.''




Guido Gangitano, ex vice presidente del comitato Pro Palermo, durante la nostra trasmissione ha commentato vari argomenti tra cui l'operato del giovane allenatore rosanero: ''Penso sia un buon allenatore per quanto riguarda la sua visione di gioco ed è bravo a trasmettere la mentalità di attaccare e vincere. De Zerbi è umile perché ha capito che cambiando modulo si fa bene, non è da tutti. Inserendo Rispoli ed Alesami, sopratutto il primo, che già la scorsa stagione ha fatto molto bene sostituendo positivamente Morganella, possiamo fare un buon lavoro. Affidandosi alle due ali, ci ha fatto capire che è un allenatore che non applica solo ed esclusivamente il proprio modulo. Ha una mentalità basata sul possesso palla che può essere positivo e negativo, positivo se si è in grado di finalizzare, negativo se non si ha un elemento per poter finalizzare e De Zerbi probabilmente è consapevole del fatto che lui non abbia attaccanti.'' Trattando l'argomento difesa, Gangitano ha commentato così i vari difensori, soffermandosi anche sulla mancata partenza del giocatore costaricano Giancarlo Gonzalez: ''Meno male che Gonzalez è rimasto, si sta dimostrando un buon centrale. Goldaniga lo affianca bene, meno Andelkovic che come Rajcovic bisogna fare integrare.'' Rimanendo in tema di difesa, uno degli argomenti trattati è stato il giovane portiere Posavec che sta stupendo tutti con la sua mentalità sicura. A tal proposito Gangitano ha espresso il proprio parere sul portiere rosanero: ''Posavec è bene che lo salvaguardiamo, fin quando c'è lui abbiamo certezza. Gli altri due sono ragazzini, Fulignati bisogna conoscerlo come abbiamo conosciuto Posavec e speriamo sia bravo come lui. Questo portiere ha il senso della posizione e fare quelle grandi parate contro la Juventus non è da tutti.'' L'ex vice presidente del comitato pro Palermo ha anche parlato del nuovo capitano del Palermo Alessandro Diamanti: ''La società ha riconosciuto la grinta e l'esperienza di Diamanti, tanto da farlo capitano. Un giocatore che arriva da poco ed è capitano fa capire quanto incida sulla squadra'' Commentando la partita di domenica invece si è soffermato sull'arbitraggio: ''Da quando seguo il calcio, ho sempre assistito a favoritismi per le grandi squadre, Valeri domenica ha fatto bene e non mi è dispiaciuto.'' In merito alla questione societaria di cui si parla da mesi, Guido Gangitano ha parlato anche della sua esperienza come vice presidente del comitato''Pro Palermo'': ''Zamparini da sempre dice di aver investito 100 milioni ma ha portato un valore di 100 milioni dal punto di vista dei giocatori che man mano ha venduto. Se il Palermo viene venduto con i giocatori, ha un determinato prezzo, senza giocatori un altro, con questi giocatori il Palermo varrebbe 25 milioni. Sull'azione popolare, io che ho formato la Pro Palermo, quando il Palermo era scomparso, sono stato aiutato da tutte le forze politiche ma quei momenti erano ben diversi, 30 milioni adesso da dividere a persone che perora non possono neanche comprarsi il pane rende tutto più difficile. Un presidente che un giorno prima di Palermo-Juventus sta con la sua squadra e la sera stessa parte, non si era mai visto. Frank Cascio è partito lontano per la mentalità di Zamparini e quest'ultimo rimarrà fin quando non si ha lo stadio e il centro sportivo, per questo lui aspetta i cinesi .''    






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *