EDITORIALE

Frosinone-Palermo: l'ultimo
pezzo di un vecchio vaso rotto

Frosinone-Palermo: l'ultimo pezzo di un vecchio vaso rotto



Di Massimiliano Rincione

Immaginate di avere un vaso, tra le mani. Un bel vaso, sia chiaro, ricco di riferimenti artistici antichi. Con qualche crepa, certo, dovuta agli anni. Magari qualche caduta ne ha fatto rompere qualcuno, ora puntualmente attaccato. Ecco, in cima però manca comunque qualcosa, un piccolissimo frammento che, all'/
    /tima caduta del vaso, non si è più riuscito a trovare. Questo è Frosinone-Palermo. Ma non quello di sabato 17, ma quello del 16 giugno 2018. Sì, quello dei palloni in campo.
 
Sì, l'/
    /tima vera partita del Palermo che fu vicinissimo ad andare in Serie A, con buona pace della squadra dell'anno successivo che fu estromessa dai play-off mentre qualcuno non si diceva affatto preoccupato. Questa partita ha rappresentato la sliding door definitiva per l'US Città di Palermo, che salendo in Serie A avrebbe probabilmente continuato la sua corsa sportiva. Poi, quel che è stato lo conosciamo e non serve nemmeno raccontarlo perché è storia recente: le due promozioni in tre anni, l'avvento del City Football Group, l'esordio della nuova società in Serie B tra vittorie e cadute propedeutiche all'adattamento alla nuova realtà.
 
Certo, potremmo tutti discutere s/
    / fatto che, se Igor Coronado non avesse sbagliato il rigore col Cesena qualche settimana prima di quel Frosinone-Palermo, probabilmente parleremmo d'altro, ciò nonostante in un campionato di Serie B che vede il Palermo come unica siciliana del torneo è inevitabile e senza timore di qualsivoglia smentita affermare che la partita col Frosinone e soprattutto allo stadio Benito Stirpe sia LA partita per la piazza. L'/
      /timo, probabilmente il più doloroso ma l'/
        /timo coccio da riattaccare per lasciare andare quel vaso e magari conservarlo seppur con tante crepe negli scatoloni dei ricordi, per andare finalmente avanti. Ovviamente sarebbe bello andarlo a conservare dopo un piccolo restauro, come potrebbe essere una vittoria anche al 90esimo, su rimpallo dopo carambole mirabolanti degne dei gemelli Derrick di Holly e Benji e dopo una partita magari sofferta, ma giocata colpo su colpo, pallone su pallone, contrasto su contrasto.
 
Come se non bastasse, per uno strano scherzo del destino l'unico attaccante capace di insidiare Matteo Brunori per la vittoria del titolo di capocannoniere del girone C di Serie C, Luca Moro, è passato dal Catania - fallito, purtroppo, e via Sassuolo che ne ha acquistato il cartellino dal Padova - proprio al Frosinone. Per uno strano incrocio del destino, da una rivale cittadina ad una di trasporto emotivo, il giovane attaccante è andato proprio in Ciociaria a proseguire il proprio percorso di crescita. Uno scherzo del destino che attende i rosanero, che comunque sia a prescindere dal ris/
    /tato metteranno finalmente la parola fine all'/
      /timo filo di lana, l'/
        /timo cordone ombelicale - il più doloroso, senza dubbio - con il precedente Palermo. Però, c'è da ammetterlo senza chissà quali vergogne, farlo vincendo sarebbe assai, ma proprio assai più bello.





9 commenti

  1. Paolo 17 giorni fa

    Ma certo è ovvio che è un troll sempre in cerca di canari di tutte le dimensioni e specie. Del calcio non gli frega nulla, lui va allo stadio solo per 'socializzare'.

  2. Chi non salta è cacanese 18 giorni fa

    Inkia il cacanese troll che va in camporella con Baldino non si può leggere hahahahahahaha è una farsa hahahahahaha

  3. Bugia 18 giorni fa

    A Palermo siete quattro sfigati troll che ne parlate male. Ce l'avete fatta a torroncino, in maniera vigliacca, per tutto il campionato, ma lui ha vinto, alla facciazza vostra. Resta comunque nella storia del Palermo. Storia di cui voi non siete degni di appartenere. p.s. il minidotato non se lo vuole togliere proprio dalla bocca il suo amato calippo...è un disco rotto con evidenti desideri di avere rotto anche dove non batte il sole...

  4. Paolo 18 giorni fa

    A te piace solo il calippo, e vai allo stadio per cercare canari di tutte le specie e nazionalità. Un cacanese maiolino che allunga i tentacoli senza dignità. Boldino ti piaceva come ti piaceva Oddo, insomma le tue tendenze sono note.

  5. Paolo 18 giorni fa

    Che vi dicevo, anche Boldino era tra le sue mire, è ossessionato pure da lui. Questo troll c acanese non guarda il calcio per tifare, ma solo per vedere i canari che ci sono attorno. Il troll parla sempre di Boldino, chissà se si sono incontarti in camporella.

  6. Rosanero 18 giorni fa

    Questo troll continua molestare come una zanzara impazzita. Non capisce che non lo cag..... nessuno. Mi sembra come le 'sorelle kesler' che parlano sempre dell'agenda Drago che non esiste, e lui parla ancora di Baldino cioè qualcosa di inesistente che la gente vuole dimenticare vista la sua uscita di scena vigliacca e torbida.

  7. Bugia 19 giorni fa

    Hanno fatto la maglia celebrativa...'per un calcio bello e sano'...ahahahahahaha Si, proprio così, è stato un delitto sportivo. Però non hai tutti i torti...non tutto il male viene per nuocere...non avremmo mai visto, con Zamparini , un Silvio Baldini che ci ha fatto VINCERE, finalmente, una finale.

  8. Bugia 20 giorni fa

    Non era 'il raccattapalle'....ma la panchina del Frosinone. È stata una vergogna avallata dagli organi competenti. Si è comunicato che è possibile truffare. Impossibile dimenticare, inconcepibile ringraziare. Ringrazia Silvio Baldini, piuttosto, che se sei in B lo devi a lui.

  9. Blackmamba 21 giorni fa

    Si sta dando da anni troppa pubblicità al Frosinone. Ok hanno truffato ma basta parlarne come se avessero fatto un delitto. Che senso avrebbe avuto andare in A con Zamparini che ci avrebbe fatto retrocedere l'anno seguente per prendere 20 milioni di paracadute. La lega non lo sopportava più e ha benedetto l'irregolarità della gara. Eravamo degli zombi e il fallimento era l'unico rimedio. Ringraziamo il raccattapalle che ci ha fatto guadagnare un anno.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *