CONFERENZA STAMPA

Foschi: «Trattiamo con gruppo
importante, Zamparini è fuori»

Foschi: «Trattiamo con gruppo importante, Zamparini è fuori»



Il presidente del Palermo Rino Foschi, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione di Niklas Gunnarsson, si è soffermato a parlare con la stampa di Zamparini, della situazione societaria, degli errori commessi negli ultimi tempi e dell'ultima disfatta della squadra rosanero a Crotone:

 

ZAMPARINI

«È venuto fuori perché siamo in un momento difficile, c'è un ex presidente agli arresti domiciliari ma lui con il Palermo non c'entra più. Ci sono stati discorsi da evitare, ma ripeto che ne verremo fuori. Il gruppo che prenderà il Palermo è un gruppo importante e i Mirri sono stati i primi a stipulare un contratto. È successo qualcosa nel percorso da evitare. Zamparini ha venduto la società agli inglesi, lui è un mio ex presidente che non c'entra più con il Palermo. Questo dubbio ce l'ha anche la Procura, io avevo a che fare con gli inglesi e si è rischiato di perdere tutto. Non ho più nulla a che fare con gli inglesi e Zamparini»

 

LAVORI IN CORSO

«Palermo è la quinta città d'Italia, c'è gente importante e gruppi interessati per una nuova società, non c'è nessun problema, per il percorso che dobbiamo fare siamo in tempo. Il gruppo che è alle spalle di Mirri sta facendo tutto in tempo – ha dichiarato –. Se entro il 13 marzo non si dovesse realizzare c'è il tempo per risolvere, stiamo lavorando su questo. In questo momento ho la testa nello spogliatoio, stiamo perdendo dei punti. Siamo terzi, voglio dedicarmi alla squadra. Ripeto, se fossimo andati avanti con gli inglesi oggi non saremmo qui. Qualcuno pensa che ci sia ancora Zamparini o che si sia rotto il legame tra Mirri e il gruppo che deve arrivare ma non è così, vogliamo salvare il Palermo che deve trovare una proprietà seria, Mirri fa un lavoro di pubblicità. Il Palermo non ha proprietà perché lo erano gli inglesi, Mirri è stato avvicinato da un gruppo molto serio che è interessato al Palermo, Mirri ha fatto il primo passo pagando gli stipendi ma sono molto fiducioso di questa strada intrapresa, verrà fuori il nome del gruppo di cui Mirri è il nome di punta». 

 

CORAGGIO

«Zamparini ha venduto male la società, molto male, a personaggi a chi ci ha fatto dei danni e lì siamo stati bravi. Mi faccio dei complimenti perché ci voleva coraggio a metterci la faccia per togliere le azioni agli inglesi. Chiedo scusa se ci sono stati errori in alcune dichiarazioni ma la situazione è particolare, non siamo dilettanti allo sbaraglio. Sono orgoglioso di quello che sto facendo pur avendo delle critiche». 

 

SQUADRA

«L'ultima in casa abbiamo avuto 23000 paganti, abbiamo fatto una grande partita contro il Brescia e a Crotone abbiamo deluso. Domani dobbiamo fare una partita importante, adesso penso molto allo spogliatoio, quello che dovevo fare per la società l'ho fatto, adesso penso alla classifica e se va al traguardo questo gruppo con i Mirri nel futuro potremmo fare qualcosa come Zamparini quando arrivò qui a Palermo. Una società sana per me sarebbe un trionfo mondiale. La squadra sa che nel futuro avranno gli stipendi, devono solo migliorarsi perché il risultato di domani sera aiuta può aiutare anche il gruppo che vuole arrivare».

 

CROTONE

«Sono amareggiato per Crotone, una sconfitta strana non per i gol stupidi presi ma per la prestazione, è un discorso di mentalità, e con le poche partite che mancano se entri con questa testa non si va da nessuna parte. L'ho detto alla squadra, che sono come figli per me: ci vuole cattiveria e la giusta determinazione. I giocatori devono saper che domani sera devono fare quello che sanno fare, se noi affrontiamo queste partite come l'anno scorso non andiamo da nessuna parte, non contano più o moduli ma contano la mentalità e la voglia di vincere».

   






9 commenti

  1. Blackmamba 82 giorni fa

    ''Zamparini non c'entra nulla con il palermo'' Ormai Loschi è senza ritegno e senza vergogna. Come diventare anche lui un CATTIVO RICORDO appena se ne andranno a fan...c...... lui e il resto della GANG.

  2. Giuseppe 82 giorni fa

    Possibile che nessuno ma nessuno dei giornalisti gli chiede... MI SCUSI SIG FOSCHI A parte le barzellette e che ci sta continuando a prendere per il c... Ma si può sapere Zamparini come ha fatto.... anzi perché ce questo buco di 50 piotte? Unni su i picciuli. Comu mai. MA possibile mai..

  3. Pietro da Trapani 82 giorni fa

    Ormai tutto sembra patetico. Dichiarazioni contraddittorie continue da parte di tutti gli attori. Società al tubo del gas. Viviamo gli ultimi momenti di agonia.

  4. Torakiki 82 giorni fa

    Che buffonata... casualmente gli inglesi la restituiscono alla collaboratrice più stretta di quello che nel frattempo é finito ai domiciliari anziché venderla a Follieri, chissà chi pilotava Facile. Foscolo ormai é inascoltabile pur di difendere il domiciliato scade nel patetico ma i giudici mica hanno l'anello al naso e non hanno abboccato a sta farsa made in Friuli. Sulla cessione dice tutto e il contrario di tutto proprio come era solito il padrone.

  5. Anarchico 82 giorni fa

    Yes la tua osservazione è corretta, ma a me le parole di Foschi sembrano di facciata x non destabilizzare l'ambiente

  6. Yes 82 giorni fa

    Allora, oggi è stato ufficializzato gunnarson fino al 2020. Non mi sembra una mossa da società in disarmo. Per me c è già qualcuno pronto se no non si spiegherebbe una mossa del genere.

  7. AquilaRosanero 82 giorni fa

    Ma cosa blatera ancora quest'altro imbroglione? Se veramente avreste venduto agli inglesi col cacchio in 24 ore ritornavate in possesso delle quote. Siete una manica di truffaldini che spero la procura faccia piazza pulita. Ancora che stanno a trattare con un gruppo importante...ma va trasiti i addini luaccu!

  8. Mau49 82 giorni fa

    Ma si rende conto di quel che dice nel ripetere le stesse cose dette da anni dal domiciliato? I Giudici invece la pensano diversamente,un motivo ci sarà.

  9. noitifosidelpalermo.jimdo 82 giorni fa

    Vincere, 12 gare per la serie A.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *