REGOLE

Finale di stagione rimandato
È rebus prestiti per la D

Finale di stagione rimandato. È rebus prestiti per la D



 

 

 

Con la sosta dei campionati e il probabile finale di stagione rimandato oltre il 30 giugno per le società di Serie D c'è un rebus da risolvere. La questione contratti. Perchè è noto che le società dilettantistiche hanno contratti annuali che scadono il 30 giugno e lo stesso problema l'ha il Palermo

 

Lo spiega Benedetto Giardina sul Giornale di Sicilia, in cui si fa fede ad un intervento della Figc per risolvere il porblema dato che si tratta di una situazione straordinaria. Il vero rebus, però, è legato ai prestiti dai club professionistici. Non esistono, infatti, norme che prevedono un rinvio delle scadenze per la sospensione dei campionati e servirebbe una deroga da parte della Federazione o una modifica Noif per evitare ulteriore confusione a fine campionato. Con i giocatori di proprietà invece il problema è aggirabile.

 

Il Palermo ha ben sette prestiti e senza un intervento federale potrebbero esserci problemi e i giocatori interessati come Felici, Kraja, Silipo e Peretti potrebbero lasciare il Palermo il 30 giugno con il campionato ancora in corso. La medesima cosa riguarda anche le sponsorizzazioni e i diritti tv, ma questo è un problema che quasi certamente verrà risolto nella prossima riunione delle leghe italiane dove verranno posticipate le scadenze. 


ALTRI ARTICOLI

 

PALERMO, LA SOLITUDINE DI PERGOLIZZI E LA SUA QUOTIDIANITÀ

 

NEL BALCONE COME SUGLI SPALTI, UNITI NEL CORO ROSANERO

 

CONTE: "È IL MOMENTO DEI SACRIFICI. DOBBIAMO STARE A CASA"

 

 






1 commento

  1. Francesco 70 23 giorni fa

    Certo la situazione non è semplice,però giocare fino al30giugno,con i possibili,30e più gradi a Palermo ed in tutto il sud in generale,non sarà una cosa di poco conto...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *