POST PARTITA

Filippi: «Oggi avevo 24 leader
in campo»

FIlippi: «Oggi avevo 24 leader in campo»



L’allenatore del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa, al termine della sfida contro la Paganese, per commentare la rotonda vittoria dei rosa ottenuta a scapito degli uomini di Grassadonia:

“E’ stata fatta una buona partita come tante altre, ogni partita ha la sua storia. Alleno ogni giorno questi ragazzi, la squadra lavora bene e si sacrifica, oggi avevo 24 leader in campo e non c’è bisogno di trovarne uno. tutti devono essere parte importante di questo gruppo e quando entrano devono dare le risposte che i compagni cercano. Oggi abbiamo fatto bene, le partite sono tutte diverse ma anche ad Andria e con il Potenza abbiamo fatto bene”.

LA PARTITA E SINGOLI “Siamo partiti forte, mi piace che ci impossessiamo subito della partita e non spesso capita. Oggi abbiamo avuto grande intensità, i giocatori si conoscono sempre meglio e ripeto sempre che è un gruppo nuovo non collaudato da anni. Oggi ho notato che l’affiatamento fra i due attaccanti, con Dall’Oglio spesso ad insediare centralmente così come Valente, questo conoscersi può dare vantaggi. La cosa importante è l’equilibrio, non dobbiamo assentarci mai durante la partita, prima capitava ed è una cosa che stiamo sistemando. Accardi si allena bene da una settimana, volevamo premiarlo perché ha sofferto molto questo infortunio, ha i colori rosanero nel sangue e gli abbiamo voluto dare questo premio. Floriano così come tutti gli altri sono giocatori importanti, hanno dato tanto e continueranno a farlo. Mi coccolo soprattutto i giocatori che vedono meno il campo. Mauthe è un ragazzo che cresce, si allena bene e anche lui è stato un premio per iniziare a fargli assaporare il gusto del Barbera”

. BARI E PICERNO “Mi preparo a vedere Avellino-Picerno, il Bari lo vedrò domani per conoscenza ma ora mi interessa bene il Picerno che ha cambiato allenatore e dobbiamo lavorare s/

    /la prossima gara. Da lunedì riprenderemo subito a ritmi alti con l’obiettivo del Picerno. A Palermo sei obbligato a vincere e non si può abbassare la guardia, non si può mollare di un centimetro”.

    CRITICHE “Le critiche le accetto ben volentieri, per carattere vado dritto per la mia strada e so come lavorano i miei ragazzi. Hanno tutti ancora margini di miglioramento, possiamo migliorare ancora e fare cose importanti ma serve la dedizione al lavoro perché se pensiamo di essere bravi a volte esageriamo e concediamo qualcosa che non va bene. Per me è una consapevolezza che il lavoro che il lavoro che i ragazzi sviluppano è quello giusto e gli permette di assumere sempre più consapevolezza”.

    CENTROCAMPO “Odjer, così come gli altri centrocampisti, può fare il play e possono farlo tutti per come intendiamo noi giocare. Tutti pressano alto e possono impostare il gioco, Luperini ritarda un po’ il gioco ma sa inserirsi e buttarsi in area. Conosciamo le caratteristiche dei giocatori e dobbiamo mettere tutti a loro agio”.

    SOLIDITA’ “La cosa importante è la solidità, essere corti e lavorare l’uno per l’altro. Abbiamo prodotto tanto e dobbiamo migliorare l’essere più cinici negli /

      /timi sedici metri. Hanno fatto tutti bene”.

      DALL’OGLIO E PERROTTA “Dall’Oglio deve fare la differenza, sa di essere un giocatore particolare che ha tutte e due le fasi e ha tutto. Deve gestire meglio la sua esuberanza. Perrotta ha fatto bene come tutti i difensori, voglio sottolineare però le prestazioni di chi è subentrato come Silipo e Soleri, lo spirito è questo e dobbiamo continuare su questa linea”.

      MARCONI “Marconi è stato bravo a trovare il giusto equilibrio, ad impegnarsi e ad impostarsi nella zona centrale. Dobbiamo provare i giocatori nei ruoli dove possono rendere meglio e lui dà grande solidità. Tutti i difensori sanno fare il loro dovere, ora abbiamo anche Accardi e non dobbiamo tralasciare n/

        /la”.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *