MIXED ZONE

Filippi: «Voglio domani un
Palermo propositivo»

Filippi: «Voglio domani un Palermo propositivo»



In vista dell'importante partita contro il Picerno, domani alle 14.30, l'allenatore del Palermo Giacomo Filippi ha parlato con i giornalisti in conferenza stampa. Tanti i temi affrontati, queste le sue parole:

 

ESSERE PROPOSITIVI

"Dobbiamo continuare a lavorare coinvolgendo tutti. I ragazzi lavorano sempre bene ed è questa la strada che dobbiamo continuare a percorrere. In questo momento siamo molto propositivi".

 

IL PROSSIMO AVVERSARIO: IL PICERNO

"Quella gara di Coppa non fa testo, anche perché dopo quella partita hanno inserito molti giocatori. Stanno continuando a lavorare bene e fanno un buon calcio. Sono propositivi e possono metterci in difficoltà. Dobbiamo avere il giusto piglio sin da subito".

 

MARONG IN PRIMAVERA

"Per continuare a fare bene, bisogna aumentare l'intensità degli allenamenti. Siamo pronti a dare sempre dei segnali importanti e questo mi fa ben sperare. Il Picerno è un'insidia pericolosa, soprattutto su delle situazioni dove potremo trovare delle difficoltà e non mi sembra n/

    /la di grave. Abbiamo mandato Marong in Primavera per farlo giocare e per il resto siamo tutti a disposizione".

     

    ALLENAMENTI AL MASSIMO

    "Vediamo tutti i giorni una squadra che si allena al massimo e al più eccede soltanto per generosità. Questo è un gruppo che vuole fare bene e che deve pensare al presente".

     

     

    CONSAPEVOLEZZA

    "Stiamo notando la crescita e la consapevolezza. Siamo adesso più consapevoli della nostra forza, c'è una conoscenza più approfondita, anche se è un gruppo molto nuovo. Ci voleva del tempo, ma adesso la squadra ha assunto consapevolezza".

     

    CRESCITA DEL GRUPPO

    "Questo gruppo può ancora crescere tantissimo e dobbiamo sempre provare a rendere semplici anche le cose più difficili. Dobbiamo insistere su questo e mentalizzare l'obiettivo giorno dopo giorno. Non dobbiamo mirare lontano, perché altrimenti le cose vicine ci sfuggono".

     

     

    GIOCO DELLE PARTI

    "Mi fa piacere se i giocatori siano a loro agio nella settimana, anche nell'avere informazioni sugli avversari. Si tratta del nostro lavoro e so bene che anche loro fanno un grande lavoro: è il gioco delle parti".

     

    I 10MILA PER L'ITALIA FEMMINILE UNO STIMOLO

    "I 10mila di ieri per l'Italia Femminile devono essere solo uno stimolo per portare la gente allo stadio e farla innamorare di questa squadra".

     

    PRIMA O DOPO IL BARI NON CAMBIA NULLA

    "Cambia poco giocare prima o dopo il Bari e le altre dirette concorrenti. Dobbiamo pensare prima a fare punti e poi, semmai, guardiamo le altre".

     

    UN GRUPPO SANO E CHE VUOLE FAR BENE

    "Un gruppo sano come il nostro lo annusi durante le sedute quotidiane, anche tra un allenamento e l'altro. La squadra vuole stare bene insieme".

     

    VICENDA MICCOLI

    "S/

      /la questione Miccoli, io posso solo confermare che è stato uno dei più grandi artefici del Palermo e della sua storia. Per le sue vicende personali può solo dispiacermi. Con il gruppo ci chiedevamo infatti "Perché? Perché si è ritrovato in certe situazioni".

       

      SILIPO E SOLERI DUE TITOLARI, MA VOGLIONO TUTTI COMPLICARMI LE SCELTE

      "Silipo e Soleri sono due titolari di questa squadra. Volevo vedere 24 leader e tutti hanno risposto "presente". Anche chi sta giocando meno, tra cui Luperini e gli stessi Silipo e Soleri, posso dire che si allenano a mille, che vogliono giocare a tutti i costi e prendersi una maglia. I ragazzi avranno più continuità non appena ci sarà una piccola mancanza da parte di un compagno: io voglio avere difficoltà ogni domenica tutte le volte che devo prendere delle scelte".





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *