EDITORIALE

Filippi ha scaricato un barile
che potrebbe tornargli addosso

Filippi ha scaricato un barile che potrebbe tornargli addosso



Di Peppe Musso

Girone d'andata finito: Tempo di bilanci. La classifica ci consegna un Palermo al terzo posto, lontano dalla vetta e invischiatissimo nella lotta al miglior piazzamento playoff possibile.

Quello che la classifica e i freddi numeri non possono raccontarci è come il Palermo sia arrivato a questo ris/

    /tato, che non si può assolutamente definire negativo (specialmente pensando a dove si era un anno fa di questi tempi), ma che per ovvi motivi non lascia minimanente contenti i tifosi rosanero. Il Palermo infatti in queste 19 giornate ha alternato mod/
      /i e uomini, ma non ha quasi mai dato l'impressione di perseguire un'idea di calcio. Si è partiti col doppio trequartista, si è passati a una difesa a 4 che accorcia terribilmente la coperta a centrocampo, per poi ritornare alla difesa a 3 abbandonando di fatto le due punte a loro stesse. Il comun denominatore è stato uno: poca incisività davanti, pochissime idee per far male agli avversari, troppi uomini schierati fuori ruolo o "sacrificati" in posizioni non proprio congeniali alle loro caratteristiche.

      Secondo mister Filippi il gap di otto punti con il Bari è dovuto principalmente alle lacune che l'organico presenta. Sia chiaro, ogni cosa è migliorabile e di sicuro a questo Palermo qualche pedina manca, ma riesce davvero complicato pensare che un regista in più, o un difensore diverso, avrebbero permesso ai rosa di guadagnare più punti in trasferte come quelle di Picerno, Monterosi, Castellammare, Messina o Taranto (in altre parole tutte partite molto abbordabili che condannano il Palermo al distacco dal Bari molto di più di un derby perso o di uno scivolone a Torre del Greco dove stanno scivolando quasi tutte), trasferte dove la squadra ha steccato completamente sia l'atteggiamento che la manovra offensiva.

      Filippi, in estrema sintesi, ha un decisamente scaricato il barile della mancata continuità rosanero: se la società interverrà s/

        / mercato dovranno seguire ris/
          /tati estremamente positivi, perchè come su "Donkey Kong", il barile potrebbe tornare indietro e farlo definitivamente inciampare.





1 commento

  1. ale9357 25 giorni fa

    I giocatori in più (possibilmente esperti) sono quelli che danno quello step in più di qualità e mentalità tale da poter risolvere le partite ostiche contro le squadrette abbordabili che,statisticamente, sono molte di più degli squadroni. Se non vinci lì non vinci il campionato. Questa,cari signori della redazione, è la differenza tra una squadra forte e una squadra discreta che può solo ambire a comparse playoff (con una formula dove è più facile entrarci che mancarli praticamente). Leggete la rosa del Bari e magari capirete gli 8 punti di vantaggio e il significato del regista in più.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *