POST PARTITA

Filippi: «Dobbiamo ragionare
partita dopo partita »

Filippi: «Dobbiamo ragionare partita dopo partita »



Queste le dichiarazioni di mister Filippi al termine del pareggio a reti bianche contro la Juve Stabia:

 

“Dobbiamo ragionare partita dopo partita, è normale che il Bari vada abbastanza spedito perché nasce con i favori del pronostico e li sta rispettando. Spero che possa rallentare e noi continuare ad inanellare buone prestazioni magari con un filotto di vittorie. Io sono abituato a guardare a casa mia e oggi la squadra ha fatto bene in tanti tratti della gara, in alcuni momenti però ci siamo abbassati troppo finendo per lanciare lungo e in questo fondamentale loro sono molto bravi a difendere. In entrambi i tempi abbiamo avuto occsasioni per trovare il gol, ce la siamo giocata a viso aperto contro una squadra e in un campo dove non sarà facile per nessuno fare punti”.

 

ESPULSIONE BUTTARO “Sembrava che Buttaro avesse preso la palla ma l’arbitro ha deciso diversamente e ci sta, gli errori li commettiamo tutti.

 

GIALLO E FELLA “Il giallo è scaturito perché in un intervento di Perrotta su Panico il nostro giocatore ha preso palla piena segnalata dal quarto uomo, l’arbitro per l’ha ignorato confermando la sua decisione e abbiamo avuto un diverbio. Fella nel primo tempo ha fatto bene, nella ripresa sembrava stanco e ho inserito forze fresche”.

 

PRESTAZIONE “Nel primo tempo abbiamo avuto tre tiri in pochissimi minuti, abbiamo fatto un’ottima prestazione giocando sempre nella metà campo avversaria. Nella ripresa ci siamo abbassati un pò, la cosa non mi è piaciuta ma ci può stare perché gli avversari sono di categoria e sono difficili da affrontare. Nel primo tempo abbiamo dato continuità alla prova di Campobasso” .





4 commenti

  1. Cartoline da Ballclose 11 giorni fa

    Pelagotti ha risolto un bel problema e va bene così, ma poi ne restano mille. Si è parlato e si parla sempre di cessione della Società (anche se il Bando chiedeva soprattutto 'continuità' ): congetture, speranze, ipotesi di 'interesse', due in particolare. La prima aveva scadenza metà settembre, quindi volata via, con i primi, malinconici, venti autunnali. La seconda prima di Natale. Mò vene Natale, m'accatto u giurnale e me vado a curcà.

  2. Kmx 11 giorni fa

    Sono d'accordo con Robert. Quale gioco abbiamo a parte palla a Silipo (meno male!) e lancio lungo?

  3. Agg egazione galattica lame otanti 11 giorni fa

    Bisogna sop attutto agiona e campionato di Te za Catego ia dopo campionato di Te za Catego ia.

  4. Robert 11 giorni fa

    Caro Filippi, parafrasando un vecchio detto palermitano: mentre u miericu (Palermo) sturìa, u malato (Bari) sinnì va! Cosa dovete ragionare? La squadra non ha gioco, non sviluppano un qualcosa che si possa definire azione, due passaggi e palla lunga nel nulla. L'anno scorso c'era Lucca che risolveva le magagne. Stu annu finiu Amierica. Urge un cambio prima che sia troppo tardi.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *