POST PARTITA

Filippi: «Troppi errori. Rauti
deve essere più decisivo»

Filippi: «Troppi errori. Rauti deve essere più decisivo»



Il tecnico del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa a margine della partita vinta contro la Cavese.

“Quando ho detto che fosse la partita più difficile mi riferivo a questo. E’ la testa che decide tutto e sapevamo che ci potessero essere cali di concentrazione, cose che mi aspettavo. Troppi errori che non ci possiamo permettere a due giornate dalla fine”.

DIFESA ALTA
“Ci consente di regalare profondità agli avversari. Il problema è che si gioca anche quando non si ha palla, oggi è mancato questo. Non sempre la buona sorte ti restituisce la palla. Prendo soltanto il risultato”.

DE ROSE, VALENTE E RAUTI
“De Rose ha fatto un’ottima gara anche se sta facendo bene e in un’ottima condizione psicofisica. Stessa cosa per Valente anche se in fase di non possesso non mi è piaciuto. Broh ha fatto un’ottima partita anche quando lo abbiamo spostato a destra. Ci sono stati aspetti positivi ma cattiveria e aggressività sono mancati. Sono contento che Rauti ha fatto gol ma deve essere più cattivo sotto porta e questo glielo faccio notare sempre anche in allenamento, deve essere più letale negli ultimi tredici metri”.

CAVESE
“La scorsa settimana ha vinto contro il Teramo, quindi l’aspetto mentale loro era più elevato del nostro. Nelle partite precedenti ho visto una squadra concentrata, vedi Bari e Foggia. So che il Palermo di oggi non è la squadra che conosco ma ha fatto comandare la testa e spesso fa brutti scherzi e sono arrabbiato”.

CONTINUA
“Desidero la mia squadra che conosco e mi piace. Anche oggi, nonostante i troppi errori, abbiamo preso gol di rimpallo: ci sono sempre gli avversari in campo, indipendentemente che sia Cavese o meno. Il Palermo ha sbagliato nell’atteggiamento. Sappiamo benissimo che abbiamo sbagliato e si è sottovaluto alcuni momenti della gara, sono arrabbiato ma assolvo i ragazzi”.

ASPETTO MENTALE
“Si lavora intensificando gli allenamenti magari anche in inferiorità numerica. Ci stiamo lavorando”.

CONTINUA
“Cercheremo di recuperare il numero maggiore di calciatori. Palazzi può rientrare domenica così come Peretti e anche Saraniti. Corrado speriamo di recuperarlo anche, Lucca è in fase di recupero. Santana se non vogliamo rischiarlo non gioca, anche se domenica è una partita determinante. Andremo là per vincere”.

“Ci giocavamo tanto e come tale l’abbiamo preparata da sette giorni. Ma sono del parere che quando uno è con l’acqua alla gola trova risorse inimmaginabili. Loro hanno fatto una partita buona e noi no. Quando dico che la testa comanda mi riferisco al fatto di sottovalutare l’ultima in classifica e rischi di fare brutta figura”.

DODA
“Ha fatto un’ottima partita e finché ha giocato ha fatto bene. Così Lancini, anche lui in debito di ossigeno negli ultimi trenta minuti. Però questi giocatori sono stati martoriati da infortuni durante la stagione”.





7 commenti

  1. Paragone 12 giorni fa

    Pensi alle sue di volgarità, mio caro falso Richelieu ... E faccia buona compagnia al Bugia, al Brubini e compagnia bella ... Tutti alias, vero? Distanza, mio caro, distanza ... Resti pure nella sua Parì, resti pure lì che è meglio. A Proposito (e per sua cultura personale) il Sodoma (al secolo Giovanni Antonio Bazzi) fu un noto pittore vercellese (1477-1549). Ovviamente, mio caro, visto che sconosce l'artista (che fu un caposcuola), sconosce anche la provenienza del soprannome che nulla ha a che fare con la sodomia ma è da ricollegare alla toscanizzazione del Su, 'nduma che era solito dire.

  2. Giovanni Richelieu 12 giorni fa

    Signor Paragone questo è un sito rispettabile, le sue volgarità le porti altrove.

  3. Paragone 13 giorni fa

    Così parlò il Sodoma da Brubinate sul Mirriglio ...

  4. Giovanni Brubini 13 giorni fa

    E qui di aria fritta abbiamo degli esperti visti gli adulatori dell'inibito

  5. Paragone 13 giorni fa

    Ma perché sottoporlo alla tortura di dovere vendere aria fritta come il suo predecessore?

  6. stadio 13 giorni fa

    Il Mourinho dei poveri aahah

  7. wert 14 giorni fa

    Sempre più convinto che se la società avesse preso un mese prima la decisione di esonerare il Mourinho dei poveri qualche punto in più in classifica l'avremmo.....

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *