CONFERENZA STAMPA

Filippi: «Orgoglioso della mia
squadra. Spero di restare»

Filippi: «Orgoglioso della mia squadra. Spero di restare»



Il tecnico del Palermo Giacomo Filippi è intervenuto in conferenza stampa. 

 

"Questa squadra ha assimilato certi concetti e la gara era impostata come l'andata, poi c'è la forza dell'Avellino. Sono match che si risolvono con episodi, non siamo stati inferiori anche se faccio i complimenti ai miei. Sono contento della loro prestazione".

 

FUTURO

"Nei prossimi giorni ci incontreremo con la società, con la massima tranquillità e capire le intenzioni della società. Per me sarebbe un onore continuare con il Palermo, se così non fosse non sarebbe un bocciatura e non rimprovererei niente a nessuno. Ieri si è conclusa la stagione, spero che nei prossimi giorni si possa avere una linea più dettagliata".

 

CONTINUA

"La dirigenza ha fatto i complimenti alla squadra, la partita è stata giocata nel modo corretto. Ho scelto gli uomini migliori per il match e sono soddisfatto di come è stata giocata, spesso ci si dimentica degli avversari. Il Palermo ha fatto l'ultimo periodo in modo eccellente con un'acquisizione di autostima notevole. E' naturale che ho ancora la ferita aperta perché ci credevo nonostante fossi consapevole che le nostre forze fossero inferiori alle teste di serie".

 

E ANCORA

"Sono sicuro che nei prossimi giorni si parlerà del prossimo programma. Ci vedremo e parleremo di quello che sarà. Sostengo che questa squadra abbia una base forte e su questo si deve costruire il proprio futuro".

 

BILANCIO

"Sono contento e soddisfatto della crescita e di quello che siamo riusciti a tirare fuori da questi ragazzi. Ci sono stati errori da parte mia, da chi mi ha preceduto e anche della dirigenza: anche la società ha ammesso, a suo tempo, che ci sono stati errori e di questo se ne deve dare merito".

 

VALUTAZIONE PERSONALE

"Somma in tribuna scelta tecnica. Non sta a me dare delle valutazioni anche se i numeri lo dicono: ci sono altri aspetti che una società come il Palermo deve valutare e giusto che ponderi".

 

GARANZIE

"Prima ci incontriamo e poi si parlerà di quello che sarà. Intanto facciamo scemare l'adrenalina per la stagione appena conclusa".

 

PARTITA PIU' IMPORTANTE

"Ci sono state tante prestazioni, penso a Castellammare ma anche a Catania. E' stato tutto per dare una svolta allo spogliatoio anche con delle provocazioni, secondo me la scelta migliore. I ragazzi hanno apprezzato la correttezza e la schiettezza".

 

SALTO DI QUALITA'

"Mi riferivo alla mancanza di un attaccante, per esempio, e in una sequenza ravvicinata di partite poteva essere un'arma in più. Poi ci è mancata un po' di fisicità in alcuni settori".

 

RIMPIANTO

"Non c'è nessun rimpianto, zero. Abbiamo dato tutto. Per quanto riguarda il futuro non si è fatto sentire nessuno".

 

ORGANICO

"Se andiamo a considerare il Bari o l'Avellino, Modena o Pro Vercelli, noi possiamo contare su gente di esperienza e di categoria. Saraniti è un giocatore esperto, Lucca il più forte del torneo: se andiamo a vedere le reti realizzare in base ai minuti effettivi giocati è un fuori categoria, poi Silipo e Floriano. Questo è un merito che dobbiamo dare a chi ha giocato e ha portato la croce: il reparto è abbastanza completo, anche Rauti è un calciatore di prospettiva che può fare bene. Non dimentichiamoci Santana, ovviamente".

 

MERCATO

"E' una cosa che spetta alla società ma è normale che si valutano le caratteristiche dei calciatori insieme. Se dovessi essere io l'allenatore il prossimo anno ne parleremo".

 

INFINE

"Da quanto sono arrivato ho fatto di tutto per dare armonia e sorriso, questo mancava. Nella vita quando togli il sorriso ad una persona hai tolto tutto, l'autostima è stata determinante in questa fase finale di stagione".


 

NEWS DI GIORNATA

 

FILIPPI: "NON BRAVI A SFRUTTARE LE OCCASIONI. ONORE ALL'AVELLINO".

 

LANCINI-MARCONI ERRORE FATALE. BENE VALENTE E KANOUTE: LE PAGELLE

 

«FILIPPI IMPARI A PARLARE. VINTA GARA CHE NON DOVEVA VINCERE»





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *