VERSO IL MATCH

Filippi: «Il modulo resta questo
Visto una buona squadra»

Filippi: «Il modulo resta questo. Visto una buona squadra»



Segui la diretta testuale della consueta conferenza stampa del tecnico del Palermo Giacomo Filippi alla vigilia della sfida con il Foggia, gara valida per il recupero della 33a giornata del campionato di Serie C girone C.

 

"Contro la Vibonese la squadra non mi è dispiaciuta, ha fatto quello che abbiamo preparato. Il modulo rimane questo e poi per il resto ognuno può dire quello che vuole: per me la squadra tiene bene il campo e con questo sistema di gioco possiamo fare buone cose. Fino a Caserta non notavo queste perplessità, ora noto che questo modulo non piace in primis ai tifosi. Andiamo avanti per la nostra strada e a fine anno tireremo le somme".

 

CONTINUA

"Spesso voi avete dato il carattere della sfida decisiva non io. Mancano sempre meno sfide ma i punti sono sempre tre. Quando dico che non è decisa ma è determinante: decisiva è la partita secca, vito o morte. Se domani dovessimo vincere sarebbe un passo avanti. Noi giochiamo per vincere quindi abbiamo messo in conto di lasciare qualche occasione all'avversario".

 

SARANITI

"E' convocato: lui ha sempre avuto difficoltà a concretizzare anche con mister Boscaglia e ancora adesso lavoriamo per questo. Non so se giocherà dall'inizio. Mi aspetto da Saraniti sempre il cento cinquanta per cento: non vorrei che possa scattare nella mente di un calciatore che chiamandolo in causa non possa dare il massimo. Anzi è una motivazione in più: mi aspetto questo atteggiamento di coloro che hanno a cuore il Palermo. Ho anche altri attaccanti così come Santana falso nove e Rauti che contro la Vibonese mi è piaciuto. Metteremo chi darà maggiori garanzie".

 

FORMAZIONE

"Ci sono le idee abbastanza chiare ma ovviamente nelle ultime ore qualche intuizione può scattare ma la formazione al 90% è ben chiara".

 

MARONG

"Va sfruttato il suo entusiasmo e le sue certezze perché si allena bene da tanto e in allenamento peccava di cattiveria: nell'ultimo periodo è migliorato e ora è un elemento importante come tutti gli altri".

 

CLASSIFICA

"Certamente la guardo: è normale che a quattro partite dalla fine questo deve essere fatto come dei calcoli ma è sempre il campo a parlare. Ogni partita ora ha il suo aspetto specifico".

 

FOGGIA

"Non voglio parlare della storia del Covid, anche se è un dato di fatto che loro sono stati colpiti, noi ci siamo passati come tante altre squadre. Sappiamo benissimo, vedi Monopoli, che le squadre quando sono in difficoltà danno sempre di più: è un'ottima squadra allenata bene con buone individualità".

 

ATTACCO

"Stiamo valutando tutte le possibilità anche Kanoute. Quella che ci darà le migliori garanzie utilizzeremo".

 

CRIVELLO

"E' in panchina per scelta tecnica: sabato durante l'intervallo ha sentito un risentimento ma oggi non è stato evidenziato nulla dall'ecografia, quindi è disponibile".

 

GARA DI ANDATA

"Quella partita è stata una delle peggiori per interpretazione con errori individuali e complessivi inammissibili ma ora non è stata presa in esame, rispetto ad altre".

 

LUCCA

"Che sia un calciatore importante per questa squadra è chiaro. In pochi giorni puoi lavorare per trovare alternative ma non è facile anche perché Saraniti ha caratteristiche simili. L'importante è tutelare la squadra".

 

STAGIONE

"Lavoriamo sulla realizzazione ma non abbiamo la bacchetta magica. Ci sono annate e momenti fluidi in cui ti riesce tutto e altre invece meno".

 

PERETTI

"E' stata una mossa nei minuti di recupero per sfruttare la sua altezza durante i cross o punizione laterale".

 

LUPERINI

"A Monopoli sia la squadra che anche Luperini non hanno espresso uno stato di forma eccellente. Contro la Vibonese è stata una prestazione normale".

 

PLAY OFF

"Il calcio è imprevedibile e può succedere di tutto, dobbiamo stare sempre sul pezzo. Ieri la Casertana ha perso per esempio ma il Monopoli ha vinto: bisogna guardarsi le spalle da tutti ma se vinciamo noi non ci sono problemi".


 

NEWS DI GIORNATA

 

FOTO - FOGGIA, I CONVOCATI DI CAU PER IL PALERMO

 

FOGGIA, CAU: «DOBBIAMO DARE IL MASSIMO, GUAI A SOTTOVALUTARE IL PALERMO»

 

BIFFI: «PENSO CHE NELLO SPOGLIATOIO DEL PALERMO QUALCOSA NON FUNZIONI»

 

C'ERA UNA VOLTA IL RENZO BARBERA

 

PALAZZI E SOMMA OUT. MARONG VERSO LA CONFERMA

 

PALERMO ALLA RICERCA DEL GOL PERDUTO. FILIPPI TENDE LA MANO A SARANITI

 





2 commenti

  1. Antonio Gaudio 25 giorni fa

    Sto guardando la partita, ma questo signore ci fa o...il Palermo gioca il gioco può sconclusionato di tutti i campionati professionistico e non. Senza una geometria senza sovrapposizioni, senza verticalizzazioni, ma quale nestrire fa questo pseuod allenatore a parte il lanciatore di coltelli, alle spalle.

  2. Rosanero incazzato 25 giorni fa

    E' così che si crea il vuoto ...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *