TRIBUNALE

Fallimento Parma, chiesti sei
anni per Leonardi e Ghirardi

Fallimento Parma, chiesti sei anni per Leonardi e Ghirardi

Sei anni di carcere per l’ex presidente Tommaso Ghirardi e l’ex amministratore delegato Pietro Leonardi per bancarotta fraudolenta e altri reati patrimoniali. Sono queste le richieste pesanti da parte del pm per i responsabili del fallimento del vecchio Parma. La declaratoria del Tribunale di primo grado di Parma è attesa entro la fine di Luglio.

 

Il Parma fu dichiarato fallito - scrive La Gazzetta dello Sport - il 13 marzo 2015, dopo lo strano passaggio della proprietà dallo stesso Ghirardi al magnate albanese Taci e infine a Giampietro Manenti, che rimase persino coinvolto anche in una vicenda di carte di credito clonate durante la sua breve e tragicomica permanenza al vertice del club crociato.


 

ALTRI ARTICOLI

 

CENTRO SPORTIVO: TRATTATIVA AVANZATA PER TORRETTA

 

PALERMO, CONCESSIONE STADIO. PARLA ORLANDO

 

FORZAPALERMO.IT LIVE - CON ROBERTO CHIFARI E MANUEL MANNINO

 

«CONCESSIONE DEL BARBERA AL PALERMO»: C'E' UNA PETIZIONE

 






2 commenti

  1. Topazi 21 giorni fa

    Ora tocca al nostro amichetto innocente

  2. Fabio 22 giorni fa

    Sta storia mi ricorda vagamente qualcos'altro... Manenti diceva sempre che i soldi stavano arrivando e ghirardi ha venduto per un euro

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *