PALERMO FOOTBALL TOUR

Falletti: «Palermo come
il mio Uruguay»

Falletti: «Palermo come il mio Uruguay»



 

Cesar Falletti sembra perfettamente ambientato a Palermo, anche per la sua somiglianza al suo Uruguay. Il giocatore è stato protagonista della rubrica Palermo Football Tour, in cui ha raccontato la sua esperienza in città e a Mondello dove attualmente abita: 

 

«Quello che ho visto mi è piaciuto subito, spero di conoscere di più perché mi piace veramente tanto la città. Uruguay e Palermo si accomunano per la gente, sono normali e guidano un po' pericolosamente. Ho scelto Mondello dopo aver parlato con i compagni, "Pipo Gonzalez" mi ha consigliato Mondello - ha raccontato Falletti - Il mare ti dà serenità. La gente è gentilissima, appena sono arrivato mi sono incontrato con amici che mi hanno dato una grande mano, senza di loro sarei andato in difficoltà». 

 

FAMIGLIA

«Il mio procuratore mi ha detto di venire qua e non abbiamo discursso. Il Palermo lotta sempre per salire in A, poi lo stadio è grande e bello. Spero di vincere tante partite al "Barbera". Mia mamma giocava a calcio, è stato bello vederla. Lei giocava per divertimento, era un difensore centrale ed era bravissima. Il calcio per me è importantissimo, non so altrimenti cosa faceva. Mi ha dato la spinta per fare sempre meglio ogni giorno. Come papà sono buono, certe volte mi parte la testa perché fanno casino, soprattuto il più grande mi fa arrabbiare. Mia moglie mi aiuta in tutto, fa tutto lei a casa e la devo ringraziare. Mi dà la forza per continuare».

 

OBIETTIVI

«Il Mate rappresenta l'Uruguay, tutti prendono il Mate e si fa gruppo nello spogliatoio. Vorrei parlare in palermitano, certe volte sento qualche parola nello spogliatoio e non capisco, ma chiedo sempre. L'obiettivo della stagione è fare bene e giocare il più possibile e portare il Palermo dove merita». 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *