IL PROTAGONISTA

Falletti, la vera
luce del Palermo

Falletti, la vera luce del Palermo



 

Quando questa estate, per necessità, Rino Foschi convinse Igor Coronado ad accettare le lusinghe e l'offerta molto vantaggiosa della squadra di Dubai, lo Sharjah, in molti erano preoccupati per la stagione che avrebbe dovuto affrontare il Palermo avendo perso i pezzi pregiati nel mercato estivo. Il direttore sportivo cercò di trovare un sostituto e lo trovò in Cesar Falletti, giocatore eclettico in attacco, con una fantasia e qualità superiore per un campionato di Serie B.

 

Arrivati ai due terzi del campionato, almeno numericamente, l'uruguaiano non ha ripetuto le gesta del brasiliano, il quale è stato uno migliori assistman dello scorso campionato ed è arrivato a nove gol. Inizialmente Falletti aveva conquistato il pubblico rosanero con la sua velocità, ma il dualismo con Trajkovski, quest'anno ispirato, lo ha messo un po' da parte. Stellone gli ha concesso molti spezzoni di partita scegliendo il macedone come titolare, ma in alcune partite sono partiti entrambi dall'inizio o nel 4-3-2-1 o nel 4-2-4 adottato nella seconda parte della stagione. 

 

Le prestazioni di Falletti, però, sono state un po' in calo ultimamente e negli ultimi risultati negativi del Palermo l'ex Bologna non ha saputo ribaltare la situazione soffrendo, in particolar modo, la pressione degli avversari. Nel pareggio contro il Venezia Falletti ha regalato l'assist a Puscas dalla bandierina del calcio d'angolo per il gol del pareggio e questo può essere il segnale per una sua ripresa. Perché Falletti è l'unico elemento rosanero che ha determinate caratteristiche e che può fare veramente la differenza in alcune situazioni. La velocità e il dribbling che ha lui ce l'hanno in pochi in tutto il campionato e Stellone potrà fare affidamento sul fantasista per la fase finale, ma anche Falletti dovrà fare la sua parte, come ha fatto lunedì sera quando è entrato a partita in corso dando maggiore qualità e più vivacità insieme a Moreo

 

Falletti non segna dalla vittoria in trasferta contro il Cittadella e sarebbe ora di ritrovare la via del gol. Una delle prossime possibili soluzioni di Stellone è rivedere il 4-2-4 con tutti i giocatori rientrati dai propri acciacchi, perché se a Trajkovski non si può rinunciare, Falletti rappresenta la vera luce di questo Palermo






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *