IL COMMENTO

E se salta Bruno Tedino?

E se salta Bruno Tedino?



Che avessero ragione i disfattisti della prima ora?

Quelli che già dopo i primi tre mesi di campionato, quando il Palermo era in testa alla classifica, sostenevano l’ardua tesi che questa squadra, in fondo, non è niente di che; quelli che dal gioco macchinoso, spesso arrendevole, non di rado troppo timido, captavano i sintomi di una malattia lenta che avrebbe prima o poi lasciato i segni; insomma, quegli osservatori un po’ pessimisti, un po’ lamentosi, che in tempi insospettabili vedevano qualche meccanismo non ben oliato, se non difettoso, che dunque presto o tardi si sarebbe inceppato. Questione di tempo, si diceva.

 

Eppure, negli undici titolari – non nei ventidue, come afferma ogni venerdì in conferenza stampa il tecnico – il Palermo potrebbe non provare alcun tipo di invidia per le altre compagini di alta classifica.

Passi pure per Posavec, giovane ed inesperto ma presto accantonato in favore del veterano Pomini; passi anche per Szyminski, che certo il suo compitino lo fa sempre, ma non vai mai oltre.

Ma il telaio della formazione tipo rosanero è ben saldato ed individualmente valido.

 

PAGELLE: LA TIMIDEZZA DI TEDINO COSTA DUE PUNTI AL PALERMO

 

Oppure si può forse affermare che ci siano altre squadre a poter godere di un numero dieci come Coronado? O di un centravanti con la grinta di Nestorovski? Indubbio che il macedone non sia letale come in buona parte della scorsa stagione, né quello di inizio campionato, ma non ha certo perso il talento come i Looney Tunes in Space Jam. Anche perché non si realizzano troppi gol senza assist. E al netto dell’Empoli, con la coppia “Caporumma”, non si vedono in giro tanti cecchini all’altezza del capitano rosanero.

Nessun’altra squadra può contare su uno come Andrea Rispoli. E Gnahoré? Giovane, tecnicamente ancora da sgrezzare, sicuramente, ma dai piedi buoni e dalla stazza imponente. E Jajalo? Che nel 2018 sembra rinato. Poi Aleesami, trattenuto in estate, nascosto alle sirene della massima serie, dove qualcuno pure lo avrebbe accolto a braccia aperte; e i polacchi Murawski e Dawidowicz: fenomeni? No di certo, ma discreti gregari per la categoria.

 

SPORTITALIA: TEDINO VICINO ALL'ESONERO

 

Allora che succede? Com’è possibile che una squadra che ha buonissime individualità riesca a non vincere tra le mura amiche – anche con 10.000 persone il Barbera si fa sentire – due partite che sulla carta erano da dominare?

La risposta semplicistica sarebbe una e corrisponde ad un nome: Bruno Tedino.

Ma, per l’appunto, sarebbe troppo semplice. L’ex Pordenone, alla prima esperienza in Serie B, è stato capace di raccogliere i cocci di un vaso frantumato, più che rotto. Li ha rimessi insieme con la colla fornita dalla società e, tutto sommato, la riparazione ha tenuto botta. Altrimenti, il Palermo non occuperebbe ancora il secondo posto, non sarebbe in piena corsa per la promozione diretta, non giocherebbe spezzoni di partita da grande squadra.

 

Ma il punto è questo: non bastano venti minuti di corsa, scambi veloci, belle idee. Non basta fare un gol per ritirarsi nella speranza che, alla fine, gli avversari non riescano a rimontare.

Così contro la Cremonese: difendere l’1-0 per poi tornare a casa con un pugno di mosche.

A volte la squadra di Tedino sembra un pugile irrequieto: sa di essere in vantaggio ai punti e fa il conto delle riprese che mancano al gong, con la guardia alta che, però, un jab dopo l’altro finisce per aprirsi, sgretolarsi e lasciar passare la furia avversaria. La fortuna, in questo caso, è non andare al tappeto.

Se il problema non è atletico, come afferma Tedino, è mentale. Delle due l’una.

Ma siamo arrivati a sette partite dal traguardo e se la testa dei calciatori non è focalizzata adesso, ci sono proprio poche speranze che faccia progressi nella fase finale di un campionato che si poteva gestire da numeri uno. È arrivato un motivatore, ma la media punti è rimasta intatta. Si stenta. Ed ora potrebbe non bastare il tempo a disposizione per risalire la china.

Il cambio in cabina di regia – per la verità fin qui una semplice indiscrezione – potrebbe avere due effetti: modificare l’assetto tattico rilanciando le motivazioni, con i risultati sperati, oppure far cadere nuovamente quel vaso, con lo spauracchio della lotteria dei playoff.

Chi ha il potere di decidere si prenderà questo rischio?

 






23 commenti

  1. Marcello 92 giorni fa

    @Mau49. "Non insegnate ai bambini la vostra morale, è così stanca e malata, potrebbe far male. Non esaltate il talento che è sempre più spento (...) ma, se proprio volete, raccontategli il sogno di un'antica speranza." Era bello quando cantava Gaber, ed è bello , sempre, quando segna il Palermo. ( rif: Gaber, Jannacci,). Ps Per la Redazione, invece, Gozzano : il caminetto un po’ tetro, le scatole senza confetti, i frutti di marmo protetti dalle campane di vetro, un qualche raro balocco, gli scrigni fatti di valve, gli oggetti col mònito salve, ricordo, le noci di cocco...

  2. mau49 92 giorni fa

    Mi rivolgo alla Spett.le Redazione.Prego di censurare tutti quei messaggi che nulla a che vedere con un sano confronto e una obiettiva critica.Alcuni sembrano concepiti per confondere e sono privi del comune senso del pudore.Ci vuole un freno,anche perchè a leggerli potrebbero esserci dei minori.Grazie!

  3. FP 93 giorni fa

    Signori, premesso che non può che far piacere stimolare un dibattito all'interno del sito, tutta la redazione vi prega di lasciare fuori da qui gli pseudolitigi di cui alcuni di voi si rendono partecipi non di rado. La contromisura corrisponde al ban. Grazie.

  4. Claudio P. 93 giorni fa

    La munnizza nel cuore

  5. rosario 93 giorni fa

    Per Angelo scusa parli di plusvalenze ma quali? L'unico giocatore di valore è Coronado perchè non vorrei che pensassi che nestoroski valga veramente 15 milioni sulle ingerenze hai ragione si è sempre intromesso creando sempre problemi certo mi stupisce come non abbia esonerato Tedino benchè sia un soldatino..... ma dopo cittadella può succedere di tutto.

  6. Angelo ex Gallarate 93 giorni fa

    @ Palermo Domina ho massimo rispetto per Nesto, solo che in questo momento non mi sembra in uno stato adeguato di forma. stessa cosa per Alesaami. trovo infine inaccettabili le ingerenze di MZ, che spesso impone scelte che danneggiano il risultato sportivo per inseguire plusvalenze.

  7. Marco 93 giorni fa

    Come al solito le nostre stagione sono super travagliate. Vendita di società, fallimenti e cause, viavai di ds e staff , mercato di gennaio volto all'indebolimento ( cionek ed embalo per Fiore e moreo ma dai), nazionali che si portano mezza squadra cosa non valutata ad agosto . A me tedino non piace proprio ma il pesce puzza sempre dalla testa..

  8. Paolo 94 giorni fa

    Secondo me tra tedino e nestorovski non ce feeling, i due non vanno d'accordo.

  9. Claudio P. 94 giorni fa

    Certo è che avere a che fare con chocev trakoscio ecc. Non deve essere facile. Questa squadra male costruita e assemblata ad agosto, nonostante i soldi del paracadute, scoperta in alcune caratteristiche, prima di brillantezza e rapidità, non si riesce a capire che valore abbia e se il non gioco dipenda da difetti congeniti, preparazione atletica , indolenza di alcuni giocatori, mancanza di schemi adatti, io almeno non lo saprei dire. Tedino faceva giocare molto bene il Pordenone, questo.mi lascia pensare che sia il meno responsabile, ma è una squadra che si scioglie appena viene aggredita.

  10. Palermo domina 94 giorni fa

    angelo gallarate, Nestorovski è stato l'ultimo a mollare l'anno scorso in serie A. Nestorovski adora Palermo, è più palermitano dei palermitani. La nord lo stima e rispetta per il suo impegno e il suo carisma. Oggi poi ha giocato bene, combattuto, fatto un assist meraviglioso, fatto a sportellate con gli avversari. la gente lo ha apprezzato e lo ha applaudito unanimamente quando è uscito. Nesto non si tocca!

  11. Palermo domina 94 giorni fa

    Rolando? cosa ha fatto di particolare? Mitizzate giocatori che non hanno mai risolto una partita.

  12. Palermo domina 94 giorni fa

    angelo gallarate, memoria corta? ti dimentichi le prodezze di Nestorovski e quanti gol ha fatto nella prima parte del campionato? Grazie ai suoi gol siamo secondi! Nestorovski non si tocca!

  13. Angelo ex Gallarate 94 giorni fa

    la nostra speranza è di vedere di nuovo convocati 8 giocatori in nazionale. solo così rivedremo rolando titolare e la coppia la gumina coronado. solo così MZ non interferira' nella formazione. speriamo bene.

  14. Palermo domina 94 giorni fa

    Le cose sono due: o lo esonera subito, o non lo esonera più- Tenerlo a rosolare dopo che ormai i giornali lo danno per esonerato non è giusto nè per Tedino nè per il Palermo. La società quindi si decida, non c'è più tempo da perdere. O lo esonera prima di cittadella, quindi stasera. Oppure lo conferma e dice che sarà lui l'allenatore fino alla fine del campionato. Non c'è niente di peggio che un allenatore sulla graticola. E lo sappiamo bene anche in passato con altri allenatori. L'allenatore sulla graticola, l'allenatore dato per esonerato sui giornali e poi confermato a stento non rende

  15. Palermo domina 94 giorni fa

    l'articolo di forza palermo è ineccepibile. le individualità del Palermo sono forti, ma manca l'amalgama come diceva il buon Massimino. I giocatori ci sono e sono forti, ma occorre farli giocare ognuno nei propri ruoli. Nestorovski deve giocare in attacco non deve andare a fare il mediano. Gnahorè deve giocare come centrocampista rifinitore e regista non come mediano interditore. E così via.

  16. Palermo domina 94 giorni fa

    uno come antizampariniforever che inneggiava al fallimento del Palermo non merita alcuna considerazione. anche il più duro contestatore di Zamparini era contento che il Palermo non è fallito. Chi è tifoso del Palermo non può mai volere il fallimento e la scomparsa della sua squadra.

  17. noitifosidelpalermo.jimdo.com 94 giorni fa

    Il Palermo ha la miglior difesa del campionato, il problema è l'attacco che non segna, il "fenomeno" Nestorovski che fine ha fatto?

  18. Palermo domina 94 giorni fa

    antizampariniforever aciddazzu ru malaugurio e strisciato zittuti!

  19. CurvaSud 94 giorni fa

    Spero che Tedino non salti. Altrimenti il rischio è un "salto" ne buio con conseguenze già viste in passato.. Se al mercato di riparazione anziché indebolire la squadra la si avesse puntellata oggi saremmo lanciati verso la A.Tadino ha fatto il suo è la squadra per quanto buona per la B non è nelle condizioni do dominare il campionato come tre anni fa'.

  20. Paolo 94 giorni fa

    Fino a tre partite fa cioè dopo la vittoria con l'entella il Palermo andava bene, nelle ultime tre partite cioè parma, pescara e cremonese qualcosa all'interno dello spogliatoi sarà successa, nestorovski il capitano perchè è svogliato?

  21. Giuseppe 94 giorni fa

    Tedino è scarso. Va esonerato subito.

  22. AntiZampariniForEver 94 giorni fa

    Se salta , come avevo del resto scritto,andate a leggere e soprattutto dov'è @palermodomina?? Li sto indovinando tutte non perchè sia uno iettatore o indovino , ma perchè conosco quell'essere di ZampaPagliaccio che ha fatto ormai perdere l'interesse per questa squadra!

  23. Anarchico 94 giorni fa

    Tedino a casa!!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *