L'INTERVISTA

De Laurentiis: «Cosa fanno
squadre come il Frosinone in A?»

De Laurentiis: «Cosa fanno squadre come il Frosinone in A?»



Aurelio De Laurentiis va all'attacco: il patron del Napoli, in una lunga intervista rilasciata per il New York Times, ha parlato del sistema calcio italiano puntando il dito contro le piccole squadre come il Frosinone che, a detta di De Laurentiis, non attirano interessi nel campionato di Serie A, finiscono mestamente retrocesse senza cercare di competere e arricchite dai diritti tv. Queste le dichiarazioni del patron dei partenopei: 

 

«Finisci primo, prendi 100 milioni di euro, per esempio, da secondo guadagni 50 milioni e così via. Ma se finisci ultimo, paghi una multa. Il problema è che i piccoli team hanno gli stessi diritti dei più grandi. Perché il Frosinone dovrebbe avere una stagione in serie A, avere una fetta della pagnotta e quindi venire retrocesso? Se non possono competere, se finiscono per ultimi, dovrebbero pagare una multa. Non dovrebbero ricevere denaro per il proprio fallimento».

 

PROMOZIONI E RETROCESSIONI

«Sono la più grande idiozia nel calcio. Soprattutto quando anche la UEFA ha cercato di costringere i club a rispettare le regole del fair play finanziario. I club dovrebbero essere strutturati geograficamente, in modo che possano essere tutti autosufficienti. Se non possono sopravvivere finanziariamente, se non possono essere autosufficienti, dovrebbero essere espulsi».

 






2 commenti

  1. CiuridduScaiNius24® 90 giorni fa

    De Frustratis degno compare di Tramezzini, erano ziti e il finto presidente del Palermo gli proponeva di comprare pure i giardinieri del barbera. Questo di De Frustratis è un argomento indegno e ipocrita, e allora cosa facciamo un campionato solo per le prime 5/6 squadre? O sarebbe meglio il Palermo che fa acchiana e scinni per fotttersi diritti di A e paracadute di B? Un vero idiota che non ha vinto praticamente un caz...se non la coppetta, e che in champions fa c****e. Strano che sia ancora l'unico che non ha venduto a gente estera ma è questione di poco, i 100 milioni di Cavani finieru.

  2. Rubini 91 giorni fa

    Giusto. Ma un club fallito non dovrebbe più essere riproposto. Il 'nome' del club miseramente fallito scomparire per sempre (insieme ai colori che lo hanno rappresentato), messo alla gogna e infine bruciato, come le streghe durante l'Inquisizione. E' il caso, per esempio, del Napoli. Della Fiorentina, del Torino, del Parma e di tante altre. Ps Dottore De Laurentiis, cosa ne pensa invece del sistema 'Ripartizione diritti TV'? Vergogna!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *