INTERVISTA

Daniela De Angeli si racconta:
La priorità è vendere il Palermo

Daniela De Angeli si racconta: «La priorità è vendere il Palermo»



 

Daniela De Angeli ha preso le quote del Palermo per dare un futuro al club rosanero. La numero 1 della società di viale del Fante si è raccontata al Corriere dello Sport, in un'intervista concessa a Salvatore Geraci.

Daniela De Angeli ha parlato degli scenari futuri, ma anche dei retroscena e del rapporto di collaborazione con Maurizio Zamparini:

 

«Avevo 18 anni, tre mesi dopo Zamparini avrebbe rilevato il Venezia. Rappresenta per me un secondo padre, l’amico di sempre, la famiglia. Maurizio è persona di spessore morale, generosa e spigolosa - ha detto il proprietario del Palermo -. Diversamente non avrebbe ottenuto quello che ha avuto, nel bene o nel male. Andare a Palermo? Decisione istintiva, di pancia, tipica dell’ariete. Me lo chiese Zamparini, accettai senza pensarci, credevo in una esperienza di due o tre anni. Il Palermo in A? Sono scaramantica ma grido sì con cuore testa e anima. È indispensabile».

 

LA CESSIONE AGLI INGLESI

«Se Zamparini fosse ancora coinvolto, non ci troveremmo in questa situazione perché ha sempre fatto fronte ai suoi impegni. Maurizio, nel momento in cui ha venduto agli inglesi, si è tirato fuori. Mi ha fatto crescere e questo legame rimarrà per sempre. Ma un conto è l’aspetto umano, un altro quello lavorativo. Gli inglesi avrebbero voluto licenziarmi. Zamparini non è intervenuto perché la società non era più sua».

 

IPOTESI DI FALLIMENTO PILOTATO

«Non sono d’accordo, l’unico vantaggio sarebbe per l’imprenditore che acquista con meno soldi. Ma a quale prezzo? L’aspetto più importante che mi ha fatto decidere di prendere la società è il tentativo di dare speranza alle persone che lavorano qui. Nessun taglio con il passato ma continuità. Cosa dopo? Per come sono messa, me ne andrei in Brasile a vendere cocomeri (ride), alla ricerca della tranquillità perduta… Ma la priorità non è De Angeli, quanto vendere ad un investitore serio che porti un programma a lungo termine».


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

ALTRI ARTICOLI: 

 

CESSIONE PALERMO, COMUNICATO FOLLIERI LTD

Ferrero, cedendo la Sampdoria rileverebbe il Palermo

Lega e FIGC in allerta Foschi incontrerà Balata

 

 






11 commenti

  1. Il Moro 28 giorni fa

    Ciao Mau49 ....aggiungo un altro fattore e il cerchio si completa, lui ha risposto a domanda trm da amato che dopo la finale sono finiti i soldi, a parte che non è credibile, ma parliamo di numeri dopo quella finale ci sono state plusvalenza paurose pastore 50mil. dybala38 vazquez15(?) X non parlare di altre tante più piccole quanti ne ha comprati x dire4mil e venduti 8mil....lui a mio parer si è arrabbiato x lo stadio mettiamoci zero zero amore x questi colori.... il piatto è servito

  2. Il Moro 28 giorni fa

    Il commento di Mau49 è impeccabile copio in toto

  3. Francesco 29 giorni fa

    Peppapinka, anche a me ' interessa solo la sorte del Palermo.. ma pultroppo dobbiamo anche guardare chi abbiamo in società e sperando ovviamente sempre bene! Nn si tratta di essere sapientone ecc ecc... basta vedere altre società e capisci che c è serietà ed organizzazione ecc ecc che manca al Palermo.. ci sono i fatti che lo dimostrano e nn solo le chiacchere...

  4. Professore di Francesco 29 giorni fa

    Aggregazione glr, lei vorrebbe correggere il congiuntivo usato da Francesco? Non credo che lei ne capisca poco di licenza poetica. Legga per intero : vadi o via !

  5. peppapinka 29 giorni fa

    Solo critiche in questi commenti in questo sito. Sono tutti sapientoni delle verità altrui e con il sedere degli altri. Ora verrò tacciato per filo questo o filo quello, quando a me non me ne frega niente di nessuno ma mi interessa solo dei colori rosanero.

  6. Rubini 29 giorni fa

    Nel post dedicato a Brienza e alla sua 'stagione', non è stato nominato Santana. Sono particolarmente legato a Santana, soprattutto per una fuga sulla destra, oltre la linea laterale. Sotto la pioggia. Non potete sapere che godimento, nel rosicamento dei romanisti, la Roma dei Cassano e dei Totti sconfitta dal Palermo, sino ad allora una squadretta, di B, nominata con un sorrisetto. E godimento ancor maggiore quando, al Barbera, la Lazio venne sommersa dal coro 'Serie B !!' e l'arrogante cronista della radio laziale che imprecava, e s'incazxava sempre di più. Puro, meraviglioso, rosicamento.

  7. Rubini 29 giorni fa

    Vorrei ricordare che oggi è il 21 marzo del 2019. 2019. Quando Zamparini approdò a Palermo correva l'anno 2002. Andreotti veniva condannato in appello, e sembrò che qualcosa potesse cambiare. A Cogne una mamma veniva sospettata per la morte del suo bambino. 'La Franzoni', tornata libera un mese fa. Un po' tutti andavamo in giro con una nuova calcolatrice, che si poteva acquistare a poco prezzo in tutti i supermercati, per il (complicato) cambio Lira/Euro. Zamparini compiva 61 anni, ora è vicino agli 80. E ancora gli parlate di FUTURO.

  8. Aggregazione galattica lame rotanti 29 giorni fa

    Evviva il congiuntivo fantozziano!

  9. Francesco 29 giorni fa

    Falsa come il suo padrone.. spero che vadi o via il prima possibile dal Palermo... Si spera..... YN4T

  10. Mau49 29 giorni fa

    E' encomiabile la Sua difesa,ma temo che la verità sia un'altra, che Lei conosce.Il friulano acquistò il Palermo in previsione delle nuove regole legate ai diritti,che in un bacino potenzialmente enorme ,rispetto a Venezia, gli avrebbe garantito introiti maggiori.In più sperava di realizzare a Palermo i suoi affari ,legati alla sua attività.Il giochino delle plus valenze lo ha fatto fin dall'inizio e questo ha creato i primi segnali di distacco da chi ha capito...Non ha mai pensato di costruire un vero futuro calcistico, ma finalizzato a se,anche alla sua immagine.Terra di conquista,insomma.

  11. AquilaRosanero 29 giorni fa

    Ah! Ha detto questo? Allora la verità è tutta all'opposto.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *