AUTOCERTIFICAZIONE

Dal 18 maggio nuovo modulo
per spostamenti fuori regione

Dal 18 maggio nuovo modulo per spostamenti fuori regione



Il nuovo modulo sarà necessario solo per chi deve spostarsi fuori dalla Regione dove ci si trova per comprovate ragioni di lavoro, salute o urgenza. Ancora vietati gli spostamenti per visitare i congiunti.


Via libera agli spostamenti senza giustificazione. Dal 18 maggio 2020 non servirà più il modulo dell’autocertificazione per spostarsi all’interno della propria regione di residenza: sarà però obbligatorio per chi deve andare fuori dalla propria regione. Gli spostamenti sono consentiti soltanto per tre motivi, che devono essere indicati: lavoro, necessità e urgenza, salute. 

 

Rimane il divieto per tutti gli altri spostamenti, comprese le visite ai congiunti che non potranno essere effettuate fino al 3 giugno 2020

Qui trovate il modulo che dovrà essere compilato e portato con sé: bisognerà indicare l’indirizzo di partenza e quello di arrivo. Bisognerà anche dichiarare di non essere sottoposti alla quarantena e si dovrà allegare la documentazione che comprova il motivo dello spostamento. Chi viola le norme rischia la sanzione amministrativa da 400 euro a 3000 euro.


 

ALTRI ARTICOLI

 

IL CALCIO ITALIANO IN OSTAGGIO DELLA SERIE A. ANCHE IL PALERMO

 

SORRENTINO RICORDA LA NOTTE DELLA SALVEZZA

 

FOGGIA, IL PRESIDENTE «DOBBIAMO ANDARE IN C. NOI E IL PALERMO..»

 

GRAVINA: «IL PROTOCOLLO VA CAMBIATO. CI SARA' UNA RIFORMA»

 

CORONAVIRUS IN SICILIA, ZERO DECESSI IN DUE GIORNI

 

CREMONESE, AGAZZI LASCIA: «IL CALCIO PASSA IN SECONDO PIANO»

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *