ESCLUSIVA

Da Roccella pochi dubbi:
«Ecco chi andrà in C»

Da Roccella pochi dubbi: «Ecco chi andrà in C»



 

 

Il Palermo si prepara per la prossima sfida di campionato. I rosanero, archiviato il pareggio contro il San Tommaso, sfideranno domenica al “Renzo Barbera” il Roccella, reduce da due vittorie consecutive.

 

Una sfida delicata sia per i rosa, che devono rifarsi dalla figuraccia di domenica scorsa, che per il Roccella, a tre punti dalla zona salvezza.

 

Intervistato dalla nostra redazione in vista della gara di domenica, il direttore sportivo del Roccella Cecco Curtale ha così parlato di come il mister sta preparando la sfida:

 

«La prepariamo come le altre. Sappiamo che è un campionato difficile, a maggior ragione quando incontri una squadra come il Palermo che è prima in classifica e con una tradizione calcistica alle spalle davvero importante».

 

La squadra di Pergolizzi ha certamente avuto un cambiamento rispetto al girone d’andata, abbiamo dunque chiesto al ds del Roccella che Palermo troverà domenica:

«Troveremo un ambiente arrabbiato. Da noi non le nascondo che speravamo che il Palermo arrivasse alla terza di ritorno con qualche punto in più dalla seconda. È ovvio che non avrebbe regalato comunque nulla, ma i soli tre punti di vantaggio dal Savoia faranno trovare un ambiente ostile».

 

Non è mancato il riferimento alla rosa del Palermo e al nuovo acquisto Floriano, giocatore che Curtale ha spesso ritrovato come avversario: «Il Palermo è un’ottima squadra e con Floriano ha trovato un ottimo innesto d’attacco. Quando è in giornata può condizionare la partita. Sappiamo di giocare con una squadra forte e in uno stadio che non si vede ogni giorno. Noi possiamo fare bene con tutte le squadre, ma uscire da lì con qualche punto è comunque difficile».

 

Il Roccella è reduce da due vittorie consecutive, questo potrebbe dunque portare i giocatori calabresi ad avere nuovi stimoli: «Dobbiamo avere stimoli ogni domenica. Sapevamo che il nostro campionato non sarebbe stato molto facile, anche alla luce delle pendenze lasciate dalla vecchia società. Non possiamo distrarci. Iniziare con due vittorie il girone di ritorno è certamente un bene e non può che darci un’iniezione di fiducia – continua il ds-. Verremo a giocarci la nostra partita, consapevoli di giocare contro una squadra davvero forte».

 

 

 

Dopo la sconfitta contro il Savoia, arrivata dopo le dieci vittorie consecutive, il Palermo ha di fatto avuto un calo a livello di prestazioni: «È fisiologico avere un calo. Con le 10 vittorie il Palermo aveva un po' abbassato la guardia. La serie D è un campionato difficilissimo. Diventa un nuovo campionato nel girone di ritorno –ammette-. C’è da dire anche che il Savoia,  già con una buona squadra, ha acquistato nuovi innesti. Dopo le 10 vittorie, la sconfitta porta a diminuire le certezze. Pure giocare in casa non sarà facile per alcuni giocatori, soprattutto considerando l’importanza della piazza».

 

Ma chi vincerà il campionato di Serie D? Il ds del Roccella non ha dubbi: «alla fine il Palermo riuscirà a tagliare il traguardo della promozione».

 

Come per ogni squadra, anche per il Roccella sarà una grande emozione calcare il prato del “Renzo Barbera”:

«Ogni giocatore vorrebbe giocare una sfida come quella di domenica. Abbiamo giocatori che hanno giocato perlopiù in Serie D o in eccellenza. Motivo di orgoglio giocare al Barbera e stimolo per dare il meglio. Sicuramente i primi minuti sarà di più l’emozione, ma dopo bisognerà concentrarsi sulla partita. Chi la vive e chi la gioca deve viverla bene».

 

Ma quanti tifosi calabresi saranno presenti a Palermo? Curtale ci ha parlato anche di questo: «Roccella non ha moltissimi abitanti, ma stanno organizzando diversi pullman e pulmini da nove posti. La strada fino a Palermo è tanta, ma penso che ci saranno circa 150 tifosi. Noi abbiamo sempre avuto una certa simpatia per il Palermo e spero che domenica sia un’altra giornata all’insegna dello sport come è stata quella dell’andata».

 

 

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *