GAZZETTA DELLO SPORT

Da Miccoli-Cavani a Toni-Brienza
le storiche coppie gol rosanero

Da Miccoli-Cavani a Toni-Brienza: le storiche coppie gol rosanero



 

Finalmente George Puscas ha trovato il suo primo gol con la maglia del Palermo.

 

In campo da pochissimi minuti, il rumeno ha realizzato il gol vittoria contro il Lecce domenica scorsa.

 

Un gol atteso e che finalmente ha sbloccato il numero 29 rosanero.

Una vittoria ottenuta grazie anche a Nestorovski, che sotto la guida di Stellone ha già trovato il suo secondo gol consecutivo (il quarto in questo campionato).


LEGGI:

IL RISVEGLIO DI PUSCAS. FIDUCIA RITROVATA


Un attacco che ancora non era riuscito ad andare a segno insieme e che ci fa sbalzare indietro nel tempo, quando a regalare gioie a suon di reti erano altre coppie d’attacco.

La Gazzetta dello Sport di oggi ricorda le coppie-gol che hanno fatto la storia Palermo.

 

Da Luca Toni e Ciccio Brienza, con il primo che ha realizzato ben 50 centri in maglia rosanero e che con Brienza «nel primo anno di Serie A, forma una delle coppie più prolifiche dell’era Zamparini. Alla fine del 2005 saranno 30 gol: 20 di Toni e 10 di Brienza».

 

Ma a fare meglio della coppia Toni-Brienza, quella composta da Miccoli e Cavani:

«Tra il 2009 e il 2010 è difficile trovare di meglio in Italia. Miccoli è all’apice, mentre Cavani, arrivato da poco in Europa, esegue alla lettera le lezioni per diventare bomber. La stagione del record è quella 2009-10. Miccoli (19) e Cavani (13) realizzano 32 gol sotto la guida di Zenga e poi di Rossi. Che ci fosse feeling tra i due, però, lo si era capito l’anno prima, quando nel 2009 chiudono con un bottino di 28 gol, 14 a testa».


LEGGI:
IL PALERMO CAMBIA VOLTO NEI MINUTI FINALI


Secondo il quotidiano, la coppia che si avvicina maggiormente a quella attuale è quella composta da Hernandez e Lafferty:

«Entrambe prime punte e anche quella era Serie B nel 2014. Non hanno giocato sempre insieme, ma in quella stagione hanno messo insieme 25 gol. Da due numeri 9 a due che prime punte non erano. Si tratta della coppia, Dybala-Vazquez. Il loro calcio era un elegante tango e nel 2015 segnano 23 gol in due: 13 per la Joya e 10 per il Mudo. Entrambi hanno giocato o giocano ancora oggi in Champions. Magari un giorno la giocheranno anche Nestorovski e Puscas, ma per il momento l’augurio è che possano ricalcare la storia delle coppie del passato».

 

Puscas e Nestorovski devono lavorare ancora tanto per raggiungere i livelli delle altre coppie, ma con Stellone la loro intesa potrebbe aumentare.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *