LA MAGLIA

Da Miccoli a Coronado, passando
per Joao Silva. Chi avrà la 10?

Da Miccoli a Coronado, passando per Joao Silva. Chi avrà la 10?



Nonostante la prima uscita stagionale sia alle porte, ancora non è stata definita la lista dei numeri di maglia dei giocatori del Palermo. Scesi in campo con i numeri provvisori durante le amichevoli a Sappada, i giocatori rosanero sono alla ricerca del numero che li caratterizzerà per la prossima stagione.

 

Ma se da una parte abbiamo chi ha già confermato in ritiro il numero di maglia dello   scorso anno (la numero 3 di Rispoli, la 7 di Trajkovski, l’8 di Jajalo) c’è chi ancora non sa quale numero avrà sulle spalle per il prossimo anno.

 

Ma la domanda ricorrente degli ultimi giorni è una: chi indosserà la maglia numero 10?

Durante il ritiro erano fondamentalmente tre i giocatori a contendersela: Lo Faso, Balogh e Gnahoré. Con la partenza del francese, sono rimasti in due.

 

Le doti di Lo Faso non mancano e vedere la dieci sulle spalle di un giocatore palermitano è forse il sogno di molti tifosi del Palermo, ma sarebbe una responsabilità troppo grande, soprattutto per un giocatore classe ’98.

 

Per quanto riguarda Balogh, le stagioni anonime degli anni passati certamente non lo mettono tra i favoriti dei tifosi per la 10. 

 

Sono molti i giocatori che negli anni hanno indossato la maglia numero 10, da Zauli a Miccoli per passare alle delusioni Joao Silva e Hiljemark e infine a Coronado.

 

Insomma, sono stati molti i giocatori che hanno dato prestigio alle loro giocate con la maglia numero dieci, ma sono anche tante le delusioni. Proprio per questo la maglia non ha ancora un proprietario. La società non vuole rischiare di screditare ancora una volta il numero e Foschi lavora per dargli un degno erede. Con il possibile arrivo di Clemenza, la numero dieci potrebbe andare proprio a lui.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *