PARLA L'EX PRESIDENTE

D'Antoni: «Fine di una vicenda
che durava da troppo tempo»

D'Antoni: «Fine di una vicenda che durava da troppo tempo»



Nella giornata di ieri è arrivato il comunicato da parte dell'ad di Financial Innovations Maurizio Belli, che si è occupato della trattativa per la cessione del Palermo Calcio, che ufficializza la fine degli approfondimenti da parte dell'acquirente interessato al rilevamento della società rosanero e la volontà di quest'ultimo di procedere con l'acquisizione del 100 per cento delle quote azionarie. Mancano soltanto le firme e l'ufficialità, per questo motivo non è stata ancora rivelata l'identità dell'acquirente e la situazione di incertezza e anonimato sta creando non poca diffidenza fra gli addetti ai lavori e soprattutto fra i tifosi.  Il presidente del CONI Sicilia nonché ex numero 1 del club rosa dal 2000 al 2002 Sergio D'Antoni ha commentato, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, l'annuncio di ieri dell'imminente cambio di proprietà: 

 

«Dopo questo annuncio provo due stati d’animo: positivo per la fine di una vicenda che durava da troppo tempo. Ma la seconda sensazione conserva tutte le preoccupazioni del caso – ha spiegato l’ex presidente del Palermo -. Questo perché ancora non si conoscono il nome e il volto di questo acquirente. Solo una volta che verranno fuori tutte queste cose e si capiranno le ambizioni, i progetti e soprattutto le prospettive di chi avrà in mano il Palermo, si potrà avere un quadro più completo della situazione. Mi auguro che i risvolti di questo affare non provochino ricadute negative sul Palermo che in questo momento gioca bene ed è in testa alla classifica».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *