PALERMO FEMMINILE

Maria Cusmà a FP.it:
«Ci aspettano 15 finali»

Maria Cusmà a FP.it: «Ci aspettano 15 finali»



Capitana del Palermo Femminile ed esperienza da vendere: Maria Cusmà suona la carica per il 2022 e punta con decisione l’obiettivo salvezza. Queste le dichiarazioni di Cusmà ai nostri microfoni:

 

 

“Siamo in fondo alla classifica, ma possiamo e dobbiamo migliorare tutto. La strada è ancora lunga, ci troviamo tutte le domeniche di fronte a sfide di alto livello. La Serie B è un grande palcoscenico con squadre ben attrezzate che intendono affacciarsi al professionismo. Se però ci troviamo qui è perché ce lo meritiamo e dovremo quindi dare cara la pelle per restarci”.

 

 

L’IMPORTANZA DEGLI SCONTRI DIRETTI

Dopo un avvio difficile, la squadra sembrava avere trovato il suo equilibrio ma sono poi arrivate nuove difficoltà. “Non è facile, il campionato è molto equilibrato soprattutto nella parte bassa della classifica e gli scontri diretti sono molto importanti. Contro la Torres abbiamo giocato una partita dai due volti ed il ris/

    /tato finale non rispecchia il valore delle due squadre. Ci prendiamo però anche le sconfitte e ne facciamo tesoro per migliorare ancora. Affronteremo adesso con maggiore concentrazione i prossimi scontri diretti, anche perché conosciamo già le nostre avversarie”.

     

     

    I DUE GOL FONDAMENTALI CONTRO PRO SESTO E CESENA

    Maria Cusmà ha finora segnato le due reti più importanti della stagione del Palermo: la rete del pareggio in extremis contro la Pro Sesto per il primo punto in campionato ed il gol-vittoria contro il Cesena: “Fare il primo punto storico contro la Pro Sesto è stato qualcosa di indescrivibile e che ti resta. Poi abbiamo vinto una partita tiratissima contro il Cesena, ma ripartiamo da quei due gol sperando di es/

      /tare per tanti altri e fare punti, indipendentemente da chi li segnerà. Siamo ancora a pochi punti dalla salvezza, certo è dura ma ce la faremo”.

       

       

      IL 2022 DEL PALERMO FEMMINILE. SI RIPARTE DA RAVENNA

      Adesso c’è però un 2022 pieno zeppo di sfide da vincere per tirarsi fuori dalla zona rossa. Cusmà è già pronta: “Stiamo preparando le gare contro il Ravenna ed il Brescia in casa per chiudere il girone d’andata. Sicuramente nel girone di ritorno non partiremo più da neopromosse come all’inizio ma abbiamo già fatto esperienza. Ci aspettano adesso 15 finali”.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *