PROBABILI

Contro la Cremonese difesa
rinnovata. Moreo di nuovo dal 1'

Contro la Cremonese difesa rinnovata. Moreo preferito a Puscas



Archiviata la sconfitta con la Salernitana, il Palermo continua la preparazione in vista della prossima sfida di campionato contro la Cremonese in programma domani alle 15.

 

Allenamenti difficili quelli di questa settimana per Stellone, che ha dovuto rinunciare a diversi giocatori soprattutto in difesa.

 

La Cremonese non è un avversario da sottovalutare, la scorsa settimana ha fermato il Pescara e potrebbe ripetersi anche con i rosa. Stellone, nonostante l’infermeria piena, ha già in mente la formazione per domani.

 

Il Corriere dello Sport di oggi sottolinea come «la soluzione ci sia ed è quella che piace al tecnico. Difficile, infatti, che Stellone rinunci al 4-3-2-1. Anzi proprio da questo schieramento potrebbe trarre prospettive favorevoli. Contro la Cremonese schierata con un prevedibile 4-4-2 dovrebbe, sulla carta, avere il vantaggio di un uomo in più a centrocampo, sempre che la squadra sappia muoversi secondo schemi, per sfrutta re la superiorità e imporre il proprio gioco. Condizione domani indispensabile. La Cremonese, nel mercato estivo, ha cambiato in meglio ed è una squadra temibile soprattutto quando attacca, perché sfrutta buoni giocatori sulle fasce e riparte, appunto, con elementi come Soddimo e Castrovilli e con Piccolo, a sostegno dell’unica punta di riferimento, l’ultimo arrivato Strizzolo».

 

 

Con metà difesa out per infortunio (Rajkovic, Pirrello, Mazzotta e Aleesami), Stellone ha poche alternative: «Rispoli, Bellusci, Szyminski e Salvi, utilizzato in un ruolo non propriamente suo. Ma il ragazzo, intelligente e versatile, sarà in grado di adattarsi senza creare disagi. In attacco, Moreo o Puscas? Probabilmente, nessun ballottaggio: Stellone, assente Nestorovski, ha trovato, Salernitana a parte, una formula vincente con Moreo punta avanzata, ma sempre in movimento, e alle sue spalle i fantasisti Falletti e Trajkovski. Puscas, potrebbe andare ancora in panchina. A centrocampo, l’intoccabile Jajalo è il più in forma di tutti; Haas scoppia di salute e in allenamento lo ha ampiamente dimostrato. Nasce così un dualismo fra Chochev sulla strada del recupero e Murawski più volte sacrificato, l’uomo per tutte le stagioni, in grado di portare un contributo di dinamismo e continuità».

 

L’obiettivo del Palermo è quello di mantenere ancora a lungo la testa della classifica e tornare ad avere una scia di imbattibilità. La piazza, dati i dubbi continui sulla società e la battuta d’arresto della scorsa settimana contro la Salernitana, ha bisogno di entusiasmo e del ritorno alla vittoria.

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

• PALERMO E LA SUA ITACA: LA MAGA CIRCE, ORLANDO E DE ANDRE'

• ESCLUSIVA: ANTONIO PONTE E' A PALERMO. ECCO PERCHE'

• PALERMO, AUMENTO DI CAPITALE DI SPORT CAPITAL GROUP FORMALIZZATO

• MEMENTO PALERMO, FOSCHI LA GARANZIA

• FOSCHI NON S'ARRABBI, LA SOCIETA' LO HA SCRITTO A CHIARE LETTERE






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *