BATTUTE FINALI

Countdown Calciomercato,
Castagnini a Milano

Countdown Calciomercato, Castagnini a Milano



La finestra di calciomercato invernale è alla battute finali. Ancora poche ore, poi gli organici saranno congelati fino al termine della stagione.

 

Il Palermo, condotto dall’amministratore delegato Rinaldo Sagramola e dal direttore Sportivo Renzo Castagnini, ha già messo a segno due importanti colpi in entrata: il giovanissimo Andrea Silipo, classe 2001, arrivato in prestito dalla Roma, per la quale nella Primavera allenata da mister De Rossi quest’anno non ha trovato spazio. L’attaccante si è presentato come meglio non poteva: il gol che ha sigillato la vittoria per 3-1 contro il Marsala, cercato o meno, tiro o cross, resterà a lungo nella memoria collettiva dei tifosi rosanero; e poi Roberto Floriano, arrivato dal Bari, dove la scorsa stagione è stato protagonista assoluto con 13 gol ed 8 assist che hanno spinto i galletti verso l’ambita promozione in Serie C. All’italotedesco (è nato ad Albstadt-Ebingen, una cittadina del land del Baden-Württemberg) Sagramola e Castagnini hanno chiesto di ripetere le prestazioni straordinarie messe in campo nella scorsa stagione. Anche per Floriano, come per Silipo, un gol da quando veste rosanero, quello messo a segno su calcio di rigore nell’ultima gara interna, contro il Roccella.

 

E proprio il direttore sportivo rosa è vigile in queste ultime ore di campagna trasferimenti: Castagnini nelle scorse ore è volato a Milano per seguire da vicino le ultimissime battute della finestra invernale di calciomercato. 
Non ci sarebbero nomi sul taccuino. Del resto, Doda e Ricciardo proseguono regolarmente nel decorso post infortunio e torneranno in campo tra meno di un mese, Vaccaro e Martinelli salteranno per squalifica soltanto la prossima sfida (contro l’FC Messina, calcio d’inizio domenica alle 15 allo stadio Renzo Barbera), e gli infortunati Ferrante e Lucera non si trovano comunque ai piani alti nelle gerarchie di mister Pergolizzi. Di fatto, l’urgenza sul mercato era dettata soltanto dal lungo stop di capitan Santana, assenza colmata dall’arrivo di Floriano. Non è da escludere, però, che visto il ritorno alla base di Bechini, si voglia cercare un terzino sinistro che possa far rifiatare Vaccaro nel girone di ritorno..

 

E’ chiaro, però, che Castagnini voglia “stare nei paraggi” del centro nevralgico del calciomercato: d’altronde, come in ogni finestra che si rispetti, è alta la possibilità che nelle ultime ore salti fuori l’occasione “last minute”.





3 commenti

  1. Isatacuracaticachi 243 giorni fa

    Ma secondo voi è una cosa semplice fare una squadra in fretta e furia ed essere primi da sempre? E ancora...ma secondo voi è una cosa semplice far scendere di categorie i giocatori? L'anno prossimo vediamo che squadra si allestirà..molti di quelli di quest'anno sono già buoni per la c...sicuramente inseriranno pedine adatte

  2. Il Moro 243 giorni fa

    Blackmamba alla società sinceramente non gli do torto, x la scelta della rosa, l'errore della società a mio avviso consiste è nella conduzione tecnica, questa rosa a mio parere potrebbe avere una decina di punti in più, se oggi siamo ancora primi e per i punti acchiappati nella prima fase in quanto tutti ci hanno sottovalutato, squadra nuova INTERAMENTE costruita in 15 giorni, senza amalgama e con un pre ritiro inesistente ed un ritiro improvvisato in quanto società nuova,...

  3. Blackmamba 243 giorni fa

    La società a cui va la mia stima, pare fin qui essere certa della promozione al punto da non prendere altri elementi di spessore da utilizzare la prossima stagione. Una lotteria rischiosa che mi auguro vincano, Palermo corazzata? No...in linea con le altre prime. Pro Sesto50/Campodarsego51/Mantova47/S.N. Notar.50/Turris49/Bitonto47/Palermo51. Non vedo tante differenze.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *