LE PAROLE

Coronarivus, decreto Sicilia
La perplessità di Musumeci

Coronarivus, decreto Sicilia. La perplessità di Musumeci



IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM

Twitter SIAMO SU TWITTER

FACEBOOK SIAMO SU FACEBOOK

 

 

Continua l’emergenza Coronavirus nel nostro paese. In tal senso nella notte tra domenica e lunedì era stato emanato il cosiddetto Decreto Sicilia - su richiesta del presidente della regione Nello Musumeci -  alfine di arginare gli spostamenti verso l’isola visto l'esodo dal nord delle ultime settimane. Il fine ultimo è ovviamente quello di contenere quanto più possibile il contagio e quindi il diffondersi dell’epidemia.

Con tale provvedimento - richiesto dalla regione - si è voluto limitare il transito da e per la Sicilia alle sole comprovate esigenze di lavoro, salute o situazioni di necessità. Il decreto ha limitato anche il collegamento aereo e in treno per l'Isola.

A distanza di quasi ventiquattore dal provvedimento governativo, il governatore Musumeci - attraverso il proprio profilo social - ha espresso il suo dissenso per le poche forze di polizia disposti a controllare presso il porto di Villa San Giovanni.

 

Quello che avviene in queste ore al porto di Villa San Giovanni è grave. Soltanto una pattuglia della Polizia di Stato per i controlli ai pullman e alle automobili in attesa di imbarcarsi sui traghetti per la Sicilia, malgrado il provvedimento di divieto emanato ieri dal ministro dei Trasporti, su mia richiesta.

Non ci si è resi conto della gravità della situazione. Allo Stretto sono rimaste solo le poche guardie del CORPO FORESTALE della REGIONE SICILIANA ad eseguire i controlli, di fronte a migliaia di mezzi in arrivo con persone di cui non conosciamo lo stato di salute. Al ministro dell'Interno, di cui ho apprezzato la disponibilità in questi giorni per altri problemi, faccio appello affinché disponga allo Stretto di Messina quanti più uomini in divisa per creare una cintura che lasci entrare sull'Isola solo chi ne ha diritto.


 

ALTRI ARTICOLI

 

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO IN SICILIA DEL 17 MARZO

 

CORONAVIRUS, ECCO IL NUOVO MODULO DI AUTODICHIARAZIONE

 

CORONAVIRUS PALERMO: LA DECISIONE DELLA SOCIETÀ

 

LADRI AL POLICLINICO. LA VERGOGNA DI PALERMO

 

FINALE DI STAGIONE RIMANDATO. È REBUS PRESTITI IN SERIE D

 

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *